Lunedì, 21 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica A Reggio Calabria veleni e caccia al voto: in arrivo altri big della politica
ELEZIONI

A Reggio Calabria veleni e caccia al voto: in arrivo altri big della politica

elezioni comunali, Reggio, Calabria, Politica
Il Comune di Reggio - foto Attilio Morabito

Si apre l'ultima settimana di campagna elettorale a Reggio. E c'è da giurare che saranno giorni “di fuoco”. In arrivo altri big della politica, in vista anche dei comizi finali dei nove candidati a sindaco.

L'uscente Giuseppe Falcomatà aspetta oggi il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, che alle 18 parteciperà all'iniziativa, al Grand Hotel Excelsior, su “La Reggio del futuro. Legalità, sicurezza, sviluppo”. Domani sarà la volta di Pierluigi Bersani, che in piazza Camagna sarà con “Reggio coraggiosa - Articolo 1” .

Oggi, quasi in contemporanea, alle 18,30, il centrodestra risponde con l'evento di Forza Italia in piazza Castello per la presentazione di tutti i candidati «della lista più “rosa”, con 20 donne su 32 candidati»; ci saranno la capogruppo alla Camera, Mariastella Gelmini, e la presidente della Regione , Jole Santelli. La Lega schiera domani, in piazza Castello, il capogruppo alla Camera Riccardo Molinari.

Sempre dalla prospettiva di piazza Castello sputa fuoco la coalizione che sostiene Angela Marcianò. Nel mirino la revoca dell'autorizzazione per il comizio di chiusura in programma venerdì. Non va giù lo spostamento in piazza Castello: «Il Comune cita una nota della Prefettura a seguito di una riunione del 28 agosto, il giorno dopo l'ottenimento dell'autorizzazione. Secondo questa nota a decidere a chi spetterebbe piazza Duomo per il comizio conclusivo non è più chi è stato regolarmente autorizzato, ma un sorteggio. Una riffa. E chi, come noi, ha già ottenuto l'autorizzazione, torna con le pive nel sacco. In tutto questo intravediamo una regia politica».

Klaus Davi, che chiuderà la campagna elettorale dormendo in tenda, torna sul “brand Reggio” guardando ai Bronzi: «Il brand Colosseo è stato ceduto a Diego della Valle per la cifra di 25 milioni di euro. In cambio la grande azienda marchigiana si è occupata del recupero del monumento e dei costosissimi restauri. In base a calcoli della mia agenzia Davi il brand dei Bronzi di Riace vale almeno 10-12 milioni di euro. Ma cosa ricavano i reggini da questo marchio? Assolutamente nulla». Ed ecco l'idea già registrata alla Siae: «Creare un logo dei Bronzi che possa essere messo a disposizione dei prodotti eccellenti di Reggio in cambio di un sostegno al Comune da parte delle aziende che ne usufruirebbero».

Maria Laura Tortorella ha illustrato ieri era il programma di Patto Civico all'Arena dello Stretto, mentre il Movimento 5 Stelle con Fabio Foti ha ospitato in piazza Duomo la sottosegretaria Anna Laura Orrico ed i parlamentari Elisa Scutellà , Giuseppe Auddino, Alessandro Melicchio e Massimo Misiti. Piazza Camagna ha fatto, sempre ieri, da palcoscenico per il ritorno del sindaco di Napoli Luigi de Magistris, al fianco di Saverio Pazzano sostenuto da “La Strada” e “Riabitare Reggio”.

Miti-Unione del Sud con Fabio Putortì presenterà mercoledì alle 18, all'hotel Lungomare, il resoconto delle attività svolte negli ultimi cinque anni e il progetto per lo sviluppo dell'economia locale.

Pino Siclari, infine, ha già ospitato il portavoce nazionale del Partito comunista dei lavoratori, Marco Ferrando, nel suo unico comizio pubblico.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook