Domenica, 29 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Antica Kroton, incontro tra Spirlì, Mibact e Comune di Crotone per valorizzare l'area
PROTOCOLLO D'INTESA

Antica Kroton, incontro tra Spirlì, Mibact e Comune di Crotone per valorizzare l'area

Oggi, nella sede della Cittadella regionale, si è svolta la riunione tecnica del comitato direttivo per “L’Antica Kroton” previsto dal “Protocollo d'intesa per la legalità" i cui sottoscrittori sono la Regione Calabria, la Prefettura - U.T.G. di Crotone, il MIbact e il Comune di Crotone.

Il comitato si è riunito al fine di effettuare una ricognizione generale del quadro dei finanziamenti degli interventi concernenti il recupero, il restauro, la promozione e la valorizzazione sull’area di Crotone.

Presenti alla riunione, in qualità di membri del Comitato, il vicepresidente della Regione Calabria, nonché assessore alla cultura, ai beni e alle attività culturali, Nino Spirlì, il segretario regionale del MIbact per la Calabria  Salvatore Patamia, Il commissario prefettizio del Comune di Crotone Tiziana Costantino, la dirigente del Dipartimento regionale al Turismo, spettacolo e beni culturali Maria Francesca Gatto ed il responsabile della Regione Calabria per il Protocollo d'intesa Fernando Pelaggi.

Il vicepresidente Spirlì ha inteso coinvolgere anche l’assessore all’ambiente Sergio De Caprio e il direttore generale della programmazione unitaria Tommaso Calabrò, affinché Antica Kroton sia parte comune di un progetto e non un atomo inconciliabile.

Spirlì, ringraziando per la presenza, ha raccolto il pensiero di tutti nell’esprimere il dispiacere per il silenzio delle istituzioni che,  fino ad ora, ha portato a notevoli ritardi nella tutela e nella valorizzazione di questo territorio. "Questa terra controversa - ha evidenziato - con grandi questioni sociali e di sicurezza, ci obbliga ad usare il coraggio che ci contradistingue per combattere il malaffare partendo dalla Cultura e dalla Storia. Questo nuovo percorso è iniziato con la delibera di stanziamento della bonifica della zona di San Francesco che ha aperto la porta per gli interventi successivi, in collaborazione totale con il Mibact”.

In seguito a questo, e in accordo con il segretario Patamia, l’assessore Spirlì ha confermato la volontà di trovare una soluzione realistica e fattibile "scevra da promesse e speranze vane.  Siamo oggi qui - ha rimarcato infine  il vicepresidente - con l’obbligo di rispettare la memoria storica e far sentire la volontà dello Stato, che dovrà garantire l’esecuzione delle attività mettendo da parte le appartenenze politiche, perché i beni storici e culturali sono patrimonio di tutti”. Patamia ha confermato la totale volontà  di avanzare con la progettazione definitiva di tutti gli interventi.

Il commissario Costantino ha esternato la completa disponibilità a lavorare in sinergia con Regione e MIBACT affinché il Comune di Crotone possa essere, nel minor tempo possibile, oggetto di quegli interventi di bonifica e valorizzazione del territorio che la città di Crotone e i suoi cittadini attendono da anni.

L’assessore all’ambiente, Colonnello De Caprio, si è detto disponibile a sostenere attivamente le attività di bonifica ed ha informato che tramite una sua proposta è stato già deliberato l’intervento di bonifica relativa all’area della Città Magno-Greca. I dirigenti regionali Gatto e Calabrò, nel prendere atto dello stato di avanzamento delle attività, hanno confermato la loro totale disponibilità a portare avanti il progetto predisponendone, se necessaria, una rimodulazione. Al termine, il Comitato direttivo ha stabilito la data del prossimo incontro tecnico perché sia l’occasione per la sottoscrizione del Protocollo per la legalità.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook