Mercoledì, 21 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Taglio dei parlamentari, la Calabria rischia di pagare un doppio dazio
LA RIFORMA

Taglio dei parlamentari, la Calabria rischia di pagare un doppio dazio

di
camera dei deputati, senato, taglio parlamentari, Calabria, Politica
Camera dei deputati

Se ne parla ancora poco, eppure domenica 29 marzo si torna alle urne. In agenda c’è il referendum confermativo (non c’è bisogno del raggiungimento di un quorum) sulla riforma del taglio dei parlamentari approvata in via definitiva dal Parlamento.

In caso di vittoria dei “sì”, la Camera passerebbe da 630 a 400 rappresentanti, mentre il Senato scenderebbe dagli attuali 315 a 200 complessivi. Di conseguenza, anche la Calabria vedrebbe scendere la propria rappresentanza parlamentare. A conti fatti, la nostra regione perderebbe così ben 11 parlamentari, con una decurtazione della rappresentanza eletta pari al 36 per cento.

Nel mirino c’è la sproporzione tra la riduzione dei seggi in relazione alla popolazione nel Trentino Alto Adige e la riduzione in tutte le altre Regioni. Una sproporzione che assume contorni ancora più importanti se si fa riferimento alle regioni più popolose. La Calabria con poco meno di 2 milioni abitanti avrà 6 seggi, per ciascuno dei quali sarà necessario il voto di 326.508 calabresi.

L'articolo completo nell'edizione odierna della Calabria della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook