Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

"Italia viva", Covello-Magorno sfida per la leadership calabrese

L'ammiraglio Renzi ha levato gli ormeggi mandando in acqua la sua barca nuova. La rotta è quella del centro, un approdo strategico per i moderati. “Italia Viva” adesso non è più solo un'idea. È un movimento, un partito, un fenomeno da studiare.

E, non solo. C'è stato chi, alla Leopolda del decennale, ha immaginato passione, sentimento, identità, valori. Cosentino era il regista dell'evento, Lucio Presta, il potente manager della televisione, un uomo che non sbaglia mai un colpo, un top player dello show che coi i suoi effetti speciali ha reso indimenticabile l'appuntamento.

Ma cosentini erano anche due dei più giovani sindaci d'Italia che coi loro interventi hanno infiammato la platea, Alessandro Porco di Aprigliano, e Antonio Palermo, di Mendicino. Senza dimenticare le radici cosentine degli aspiranti coordinatori calabresi, Ernesto Magorno e Stefania Covello.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Cosenza della Gazzetta del Sud.

Digital Edition
Dalla Gazzetta del Sud in edicola

Scopri di più nell’edizione digitale

Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale.

Leggi l’edizione digitale
Edizione Digitale

Caricamento commenti

Commenta la notizia