Sabato, 16 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
NOMINE

Calabria, assalto alle “poltrone” della sanità: 200 aspiranti manager per 5 posti

di

La carica dei 199, un plotone di aspiranti manager della sanità pubblica che si contenderà 5 posti. Le ambite poltrone sono quelle delle aziende sanitarie e ospedaliere della Calabria rimaste acefele dopo l'approvazione del “Decreto Calabria”.

Restano da coprire, scrive la Gazzetta del Sud in edicola, le “caselle” dell'Asp di Cosenza, dell'Asp di Vibo Valentia, del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria, dell'azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio e della Mater Domini di Catanzaro. Non servono manager invece per le aziende sanitarie di Catanzaro e Reggio Calabria entrambe sciolte per infiltrazioni della criminalità organizzata e affidate ai commissari straordinari.

I 199 candidati hanno fatto pervenire la loro domanda entro venerdì scorso termine ultimo indicato dalla manifestazione di interesse voluta dal commissario straordinario per l'emergenza sanità in Calabria Saverio Cotticelli. Ora però viene il difficile. Per arrivare alla nomina sarà necessario trovare l'intesa sui nomi con il presidente della Regione Calabria (e anche con il rettore Giovanbattista De Sarro nel caso dell'azienda ospedaliera universitaria di Catanzaro).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook