Venerdì, 23 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
IL PROGRAMMA

Regione Calabria, la giunta approva il Piano di sviluppo del turismo

La Giunta regionale ha approvato nella seduta odierna il Piano regionale di sviluppo turistico sostenibile 2019-2021, con una dotazione finanziaria, solo per la parte che riguarda il dipartimento Turismo di 38 milioni di euro (23 milioni per il 2019, 9,9 milioni per il 2020 e 5,9 per il 2021), a cui vanno aggiunte le altre risorse provenienti dagli altri strumenti di programma con cui è integrato, come ad esempio il bando sulla valorizzazione dei borghi pari a circa 100 milioni di euro.

L’importante delibera, assunta oggi dall'esecutivo regionale e già trasmessa al Consiglio regionale per la definitiva approvazione, è il frutto del lavoro sinergico tra i dipartimenti presidenza, Turismo, Infrastrutture, Ambiente, Territorio e Beni culturali, Programmazione, Lavoro e Formazione Nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici, Osservatorio turistico regionale, con il supporto dell’Agenzia nazionale per l’Attrazione degli Investimenti e lo Sviluppo d’Impresa (Invitalia) e il Partenariato istituzionale ed economico-sociale regionale che al termine di una lunga fase di confronto ne ha condiviso le linee strategiche sugli scenari di sviluppo turistico, contribuendo a redigere il Piano Regionale di Sviluppo Turistico Sostenibile, previsto dalla legge regionale n.8/2008.

«Questo Piano - come illustrato dal presidente Oliverio durante i lavori - rappresenta uno strumento importante in cui sono definiti obiettivi, percorsi e naturalmente risorse. Non parte da zero ma è nel solco di un lavoro in parte realizzato in cui il turismo non è stretto in una visione settoriale ma considerato come una grande potenzialità di questa terra che per esprimersi ha bisogno di fare in modo che le risorse e i diversi segmenti del territorio possano interagire. Vengono superati i limiti del vecchio piano, perché assumendo tutta la Calabria come vocata al turismo, mettiamo l'intero territorio in condizione di competere».

Il Piano del Turismo 2019-2021 disegna dunque il quadro strategico di riferimento per lo sviluppo turistico sostenibile della regione e per l’attuazione degli interventi previsti dai documenti di programmazione regionale dei fondi nazionali e comunitari, sulla base del seguente percorso: parte da una fotografia del mercato turistico nazionale e internazionale; svolge un'analisi puntuale dei fattori critici che ostacolano il pieno sviluppo del settore turistico calabrese e delle risorse e dei fattori attrattivi non adeguatamente valorizzati e comunicati; individua una strategia basata sulla costruzione di prodotti turistici in grado di migliorare la competitività e la sostenibilità delle destinazioni regionali, a partire dalla dotazione di risorse; definisce gli obiettivi di sviluppo di medio-lungo termine.

Il risultato è uno strumento di pianificazione che colloca il settore al centro delle politiche regionali per lo sviluppo socio-economico della Calabria, ampliandone i contenuti (la valorizzazione sostenibile di tutte le principali risorse regionali) e innovando l'approccio ai processi di costruzione e promozione delle destinazioni e dei prodotti turistici. Tale approccio segue la logica della “Attrattività in base alla presenza di risorse” (che è preponderante rispetto alla “performance attuale” misurata in termini di presenze e posti letto e valorizza le potenzialità di ciascun comune rispetto alle direttrici strategiche preposte, superando dunque i limiti imposti dal precedente Piano ed estendendo la possibilità di fruire le risorse economiche da parte di tutti i comuni della Calabria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook