Martedì, 19 Febbraio 2019
stampa
Dimensione testo
L'ANALISI

Provincia di Cosenza, si punta lo sguardo verso il voto

di

Li ha ringraziati uno per uno Franco Iacucci. Ha ringraziato tutti i consiglieri uscenti l’inquilino di piazza 15 Marzo per il lavoro svolto in questi due anni di amministrazione provinciale. Un biennio non certo facile, contraddistinto dalle novità introdotte dalla legge Delrio e dai minori trasferimenti statali, che hanno, di fatto, condizionato l’Ente sul fronte dell’operatività.

Qualcuno degli uscenti, tuttavia, (forse più di qualcuno) tornerà ad occupare quei banchi, speranzoso in una rielezione il prossimo 24 febbraio in occasione del rinnovo dell’assemblea, come scrive la Gazzetta del Sud in edicola. In molti, infatti, ritenteranno la scalata all’ex Palazzo del Governo, rispetto alla quale è già iniziata la corsa alla preferenza, scattata appena dopo la presentazione delle liste, caratterizzata dalle polemiche.

Soprattutto in casa del Pd attraverso il botta e risposta tra il segretario provinciale, Luigi Guglielmelli, e il capogruppo di “Adesso Cosenza” nel Comune bruzio, Marco Ambrogio, ritenuto troppo sbilanciato verso le posizioni della maggioranza targata Occhiuto. Alla fine Ambrogio è confluito nell’elenco riconducibile al presidente Iacucci “Insieme per la Provincia”, ma le ferite pare siano destinate a rimanere aperte. Mugugni sono emersi anche in seguito alla candidatura del consigliere comunale di Cosenza, Vincenzo Granata, nella lista afferente a Luca Morrone, “Noi con la Provincia”, poiché vicino alla Lega.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X