Domenica, 21 Aprile 2019
stampa
Dimensione testo
SANITA'

Ospedali senza posti letto in Calabria, ma si litiga per il controllo delle Asp

di

Litigano sulle poltrone. Pensano che il problema della sanità in Calabria sia esclusivamente quello della scelta dei manager di “scuderia”. La tensione corre da Roma e Catanzaro, andata e ritorno.

Il governatore Oliverio rivendica la sua autonomia, la ministra Grillo rilancia con l’idea del Commissariamento come dogma per azzerare il debito. Uno scontro di religione che ha già prodotto le irrevocabili dimissioni di Raffaele Mauro dal vertice dell'Asp di Cosenza.

Il manager d'area del Pd aveva appena incassato la conferma alla guida della sanità territoriale nella provincia più grande della Calabria. Ma le incomprensioni col commissario ad acta, Saverio Cotticelli, sono diventate insanabili e l'addio inevitabile. Un atto di “ribellione” che potrebbe essere seguito da manager di altre Asp legati al governatore.

Il diritto alla salute, riporta un servizio della Gazzetta del Sud in edicola, è il vessillo che viene agitato da tutti in questa guerra di potere che ha messo di fronte grillini e democrat. Sono tutti contro tutti mentre i cittadini continuano a rinunciare al diritto alla salute.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook