Mercoledì, 21 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
LA RELAZIONE

Corruzione alla Regione Calabria, l'allarme: "Rischio sottovalutato"

di
corruzione regione calabria, regione calabria, rotazione personale regione calabria, Francesca Palumbo, Calabria, Politica
La sede del Consiglio regionale

È uno scenario a tinte fosche quello disegnato dall’avvocatessa Francesca Palumbo nella tradizionale relazione annuale a cura del responsabile dell’Anticorruzione alla Regione. Inutile girarci intorno: alla Cittadella la trasparenza non è un punto forte.

La dirigente - dimissionaria da mesi, domani scade il termine per la presentazione delle candidature a ricoprire l’incarico - mette in fila una serie di anomalie che danno la cifra della superficialità con cui i vertici politici e burocratici della Regione affrontano un tema così decisivo per la credibilità della macchina amministrativa.

Palumbo parte dall’aggiornamento della mappatura dei processi amministrativi «che non è stata attuata - scrive nella relazione - da tutti i settori della Giunta regionale nonostante i ripetuti solleciti».

Lo screening si è dimostrato «non affidabile». «La sottovalutazione del rischio corruttivo - annota la responsabile dell’ufficio per la trasparenza e riporta la Gazzetta del Sud in edicola - ha compromesso l'attuazione della misura della rotazione del personale. Anche per le altre misure si è verificato un riscontro parziale, fatta eccezione per la misura relativa agli incarichi di arbitrato».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook