Mercoledì, 23 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
IL PROVVEDIMENTO

Rifiuti, la Regione Calabria commissaria i comuni inadempienti: Reggio deve oltre 18 milioni

comuni inadempienti calabria rifiuti, gestione rifiuti calabria, tassa rifiuti calabria, Franco Rossi, Calabria, Politica
Rifiuti abbandonati

La Regione commissaria altri Comuni calabresi che non hanno adempiuto al versamento della tariffa di conferimento dei rifiuti.

Con una serie di decreti firmati, per il presidente della Giunta, dall'assessore regionale “anziano”, Franco Rossi, nei giorni scorsi è stato nominato per 23 Comuni un responsabile chiamato al recupero coattivo del credito maturato dalla Regione, con riferimento in particolare alla tariffa sui rifiuti del 2015 e del 2016, anche se non mancano casi di Comuni inadempienti anche in anni precedenti, il 2013 e il 2014.

Tra i 23 Comuni per i quali è stato disposto il commissariamento risultano anche due Comuni capoluogo: Cosenza, debitore verso la Regione di oltre 3,6 milioni (per la tariffa 2013, 2014, 2015), e Reggio Calabria, debitore per oltre 18 milioni (anche in questo caso per la tariffa 2013, 2014, 2015). Gli ultimi decreti riguardano, nello specifico, anche i Comuni di San Sosti, Pietrapaola, Luzzi, Lattarico, Grisolia, Cerchiara e Carolei (provincia di Cosenza), Caccuri, Strongoli, Scandale, Savelli, Roccabernarda, Pallagorio, Crucoli, Ciro' Marina, Belvedere Spinello (Crotone), Motta San Giovanni (Reggio Calabria), Zungri, Simbario, Pizzoni, Francavilla Angitola (Vibo Valentia).

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook