Lunedì, 27 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Sostegni bis: fondi contro i dissesti dei Comuni, in Calabria gran parte delle risorse
IL DECRETO

Sostegni bis: fondi contro i dissesti dei Comuni, in Calabria gran parte delle risorse

di
Stanziati 660 milioni. I contributi maggiori al Comune di Reggio e alla Provincia di Cosenza. In cima alla graduatoria i Municipi di Catanzaro, Scalea e Montalto
sostegni bis, Calabria, Economia
Camera dei deputati

La fetta più grande tocca al Comune di Reggio Calabria: poco meno di 46 milioni, pari al 7 per cento del tesoretto a disposizione. Poi, via via, decine di altri Municipi. È lungo l’elenco di enti locali calabresi che usufruiranno dei 660 milioni messi a disposizione dallo Stato, con il decreto Sostegni-bis, per evitare il dissesto di oltre 800 amministrazioni locali. Il decreto del ministero dell’Interno che distribuisce il nuovo fondo emergenziale sta bruciando le tappe: nelle scorse ore è stato valutato positivamente dalla Conferenza Stato-Città e ora si attende l’arrivo concreto dei fondi stanziati.

D’altronde i tempi sono strettissimi perché gli enti locali interessati dalla sentenza 80/2021, con cui la Corte costituzionale ha bocciato la possibilità di ripianare in 30 anni il deficit extra generato dalle anticipazioni sblocca-pagamenti, avranno tempo fino a dopodomani per approvare i Rendiconti 2020 e i Bilanci di previsione 2021-2023. E chissà se l’accelerazione impressa dal Viminale servirà a evitare di sforare i tempi previsti. In caso contrario, gli enti coinvolti sperano in una certa flessibilità delle Prefetture considerata la situazione eccezionale.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook