Martedì, 19 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Imprese: studio Cribis, Calabria penultima nei pagamenti ai fornitori
IL DATO

Imprese: studio Cribis, Calabria penultima nei pagamenti ai fornitori

Puntualità aumentata in un anno ma restano ancora gravi ritardi. Bene Cosenza e Crotone

Con il 21% di imprese che pagano alla scadenza i propri fornitori, la Calabria e' penultima in Italia nonostante la regione, insieme alla Sardegna, sia tra le realta' dove la puntualita' dei pagamenti e' aumentata piu' che altrove. E' quanto emerge dallo Studio Pagamenti, aggiornato al 31 dicembre 2020, realizzato da Cribis, societa' del gruppo Crif specializzata nella business information. Diminuiscono i ritardi gravi - e' detto nella ricerca - unico caso in Italia: nel 2019 le imprese che effettuavano i pagamenti con ritardi superiori ai 30 giorni erano il 23,6%, nel 2020 sono passate al 22,6%. Malgrado cio', la Calabria e' subito dopo la Sicilia fra le regioni con piu' ritardi gravi.

Due province calabresi con il segno positivo

Fra le 10 province italiane le cui imprese fanno segnare rispetto al 2019 un miglioramento fra il 15 e il 25% della puntualita', due sono calabresi: Cosenza (+21,3%) e Crotone (+16,1%). Cosenza (-12,2%) e Catanzaro (-6,3%) sono invece fra le sei province italiane dove si registra un miglioramento nei pagamenti oltre 30 giorni. In Calabria la provincia in posizione migliore e' Cosenza (93/ma), seguita da Catanzaro (97), Vibo Valentia (103), Crotone (104) e Reggio Calabria (106/ma e penultima in Italia). Nel confronto con il 2019, Cosenza e' fra le 5 province italiane che guadagnano piu' posizioni (11), salgono anche Catanzaro (+6) e Crotone (+1); invariata la posizione di Reggio, mentre Vibo Valentia retrocede di una.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook