Martedì, 19 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Terme Luigiane, approvato il nuovo regolamento: 250 posti di lavoro a rischio
ACQUAPPESA

Terme Luigiane, approvato il nuovo regolamento: 250 posti di lavoro a rischio

di

Sono circa 250 i posti di lavoro a rischio. I consigli comunali di Acquappesa e Guardia Piemontese hanno approvato il nuovo regolamento delle acque termali. La storica Sateca messa con le spalle al muro, potrebbe adesso lasciare. La risorsa mineraria termale sarà frazionata.

Il 40% sarà messo a bando dai comuni, un altro 40% sarà per contratti di utilizzazione dell’acqua (di cui il 30% a quelli esistenti e il 10 ad altri) e infine il 20% rimarrà alle amministrazioni per valutazioni successive. Il compendio termale è diviso oggi per quote di proprietà di cui 7/12 sono di Acquappesa e 5/12 di Guardia Piemontese.

Il problema delle “Terme Luigiane” è anche rappresentato dal fatto che esiste un’unica sorgente. C’è solo una risorsa mineraria. Lo spezzettamento - che in ogni caso come spiega il sindaco di Acquappesa, Francesco Tripicchio, punta a garantire la libera concorrenza - è alquanto difficoltoso.

Federterme ha anche espresso le sue perplessità: “si rischia di aggravare la complessa situazione della Terme. Serve un incontro urgentissimo”. Preoccupazioni condivise anche dai consiglieri comunali di Acquappesa, Sandra Ricco e Mauro Avolio. Adesso la parola dovrebbe passare alla regione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook