Martedì, 01 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Cirò Marina, lotta alla contraffazione del vino con un'etichetta elettronica
IL PROGETTO

Cirò Marina, lotta alla contraffazione del vino con un'etichetta elettronica

di

Un “tag”, una piccola etichetta elettronica, in grado di rivelare eventuali alterazioni o manomissioni della bottiglia di vino che si sta aprendo. È il cuore del progetto pilota “R-wine”, una sperimentazione unica nel suo genere che parte dalla Calabria, ed in particolare dalle terre del Cirò doc, con l'obiettivo di tutelare i consumatori e i produttori dall'adulterazione delle bottiglie di vino.

«Si tratta di un progetto di ricerca - spiega il segretario del Parco scientifico e tecnologico “Magna Grecia” di Crotone, Maria Bruni - finanziato dalla Regione Calabria e realizzato da una partnership composta dall'Università della Calabria, dalla società SmartRes di Modena, dal Psc e dall'azienda vitivinicola Caparra&Siciliani, che lo sta sperimentando.

L'articolo completo nell'edizione odierna della Calabria della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook