Domenica, 29 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Agricoltura, il Comune di Trebisacce promuove il progetto "Growing Consciosness"
COSENZA

Agricoltura, il Comune di Trebisacce promuove il progetto "Growing Consciosness"

Growing Consciosness, trebisacce, Cosenza, Calabria, Economia
Il Comune di Trebisacce

Il Comune di Trebisacce aderisce e promuove il progetto internazionale Growing Consciosness, nato da un’iniziativa del EIT FOOD - Istituto Europeo per l’Innovazione e la Tecnologia.

Il progetto vede come partner capofila l’Università degli studio di Torino, con project leader a livello internazionale la Professoressa Laura Bonato, Associato di Antropologia culturale del Dipartimento di lingue e letterature straniere, e come project support, e referente per la Calabria, la Dott.ssa Alessia Verri.

Growing Consciosness è un progetto di Formazione, totalmente gratuito per i partecipanti, dedicato agli agricoltori delle zone rurali, volto a fornire strumenti culturali per coltivare e produrre colture in modo tecnologicamente avanzato e sostenibile.

L’iniziativa Growing Consciousness: RIS Challenge project aimed at revitalizing agro-food chains in rural areas through sustainable innovation, attraverso una serie di attività educative, intende dunque colmare il divario esistente di know-how (a livello tecnico, commerciale e logistico) tra l’imprenditoria agricola tradizionale, e l’agricoltura delle aree rurali, caratterizzata da piccole frazioni di aree coltivate, spesso in media montagna o pendii collinari, con produzione di nicchia di varietà locali.

Tali attività mirano anche a fornire conoscenze sulle tecniche agricole sostenibili innovative, nonché su strumenti e macchinari innovativi per la digitalizzazione dell’agricoltura e l’aumento della resa produttiva, dalle società partner EIT Food e Rising Food Stars ai professionisti del settore agroalimentare nei paesi RIS dell’Europa meridionale e orientale.
Il progetto si articolerà in tre fasi.

- La Summer School, a cui potranno partecipare, sempre a titolo gratuito e previa iscrizione, studenti dei corsi di laurea magistrale, master e dottorandi con un percorso e una formazione universitaria attinenti ai temi del progetto di tutti i paesi RIS (Sistema Regionale di Innovazione), qual è ad esempio la Calabria.
 
La Summuer School avrà luogo dal 14 al 18 settembre.

- Workshops & Co-Creation Labortory, a cui potranno iscriversi gratuitamente agricoltori, piccoli imprenditori, politici locali, residenti nelle aree rurali, naturopati e altri attori sociali dei paesi RIS, ai quali saranno fornite conoscenze relative alle tecniche agricole sostenibili innovative, come pure su strumenti e macchinari innovativi per la digitalizzazione dell’agricoltura e l’aumento della produzione.

L’evento prevede anche la presentazione di una serie di testimonianze di professionisti del settore, di eccellenze che con la propria azione sul territorio si sono distinte per i risultati ottenuti.
Sicuramente il territorio di Trebisacce e tutto l’Alto Ionio custodisce molte di queste storie che potranno trovare nell’ambito dell’evento un palcoscenico internazionale.

A questa prima fase seguirà un Co-Creation Lab, durante il quale si condivideranno e si scambieranno conoscenze, competenze e idee di sviluppo di nuovi modelli di business sostenibili.

- La Business Competition, che consta di una vera e propria competizione per la creazione di nuove idee di impresa a cui potranno prendere parte singoli individui, start-up e piccole e medie imprese che sono o saranno localizzate in Europa, nelle Regioni del sistema regionale di innovazione (RIS).

Si dovrà proporre un business plan incentrato su coltivazione sostenibile, trasformazione e commercializzazione di prodotti agroalimentari basate su antiche varietà di cereali o pseudo-cereali, piante officinali e erbe aromatiche.

Saranno corrisposti 3 premi da 10.000 euro a partecipanti provenienti da regioni RIS. Il Laboratorio di Co-creazione e la Business Competition saranno collegati: gli studenti/partecipanti al workshop che proporranno nuovi modelli di business prenderanno parte alla competizione.

Partner dell’evento sono realtà del calibro di Agricolus, Gruppo An, IARFR, Maspex Group, TUM, oltre alla già citata Università degli studi di Torino.

“È un progetto estremamente innovativo che dimostra e conferma la visione politica dell’Amministrazione comunale oltre l’ordinario, nonché la capacità di istituire e avviare sinergie con enti istituzionali e università importanti” ha dichiarato il sindaco Franco Mundo che ha voluto ringraziare la delegata all’Attività Agricole Antonella Acinapura “per aver seguito l’adesione al progetto unitamente alla Dott.ssa Alessia Verri che l’ha proposto a conferma delle doti professionali e culturali di tanti giovani di Trebisacce che si affermano nel mondo del lavoro e della professione”. Si tratta dunque di una grande opportunità per tutto il territorio di Trebisacce, forte della Bandiera Spighe Verdi recentemente conquistata a testimonianza dell’attenzione per le attività agricole e rurali, e per tutti coloro che hanno scelto di investire nel mondo della produzione agricola.

Per tali ragioni l’Amministrazione comunale di Trebisacce ha inteso non solo aderire all’evento come ente ma anche promuoverne la partecipazione dei cittadini. Ogni ulteriore informazione, anche finalizzata all’iscrizione gratuita alle fasi dell’evento, può essere richiesta contattando la Dott.ssa Alessia Verri agli indirizzi alessiaverri@outlook.it -growingris@gmail.com o visitando il sito www.eitfoodgrow.eu e la pagina facebook Colturalmente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook