Lunedì, 10 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Calabria, il 21 luglio manifestazione del Movimento Autonomo delle Agenzie di Viaggi e Tour Operator
SETTORE IN CRISI

Calabria, il 21 luglio manifestazione del Movimento Autonomo delle Agenzie di Viaggi e Tour Operator

"Il 21 luglio ci sarà una grande manifestazione a Roma organizzata dal Movimento Autonomo degli agenti di Viaggi e dei Tour Operator per protestare contro la sottovalutazione della crisi nel nostro mondo da parte del governo, del parlamento e delle regioni. Come Movimento Autonomo delle agenzie di viaggi in Calabria e come tour operator  condividiamo le rivendicazioni nazionali: allungamento cassa integrazione al 30 dicembre, calcolo del fondo perduto su tutto l’anno e non solo sul mese di aprile, bonus per i fitti, eccetera eccetera". Lo scrivono in una nota Gianni Giordano, Movimento Autonomo delle Agenzie di Viaggio e Giuseppe Tassi, tour operator incoming Calabria, sulla situazione di difficoltà del settore.

"Il governo nazionale, ma anche la regione Calabria devono fare molto di più di quanto abbiano fatto finora. Il nostro settore è quello più penalizzato e meno protetto. La stessa misura riapri Calabria, di cui abbiamo dato un giudizio positivo, ha toccato solo in minima parte il mondo delle agenzie di viaggi. Le altre misure a favore del turismo ufficializzate finora dalla regione non ci riguardano. Le altre misure preannunciate prevedono stanziamenti esigui e misure contraddittorie e non condivisibili. Noi vogliamo portare il nostro contributo e le nostre idee in un confronto costruttivo. A noi interessano le nostre attività e non vogliamo essere dei protagonisti politici. Per cui ci permettiamo di avanzare alcune idee alla presidente Santelli e all’assessore Orsomarso. 1) Chiediamo che la regione Calabria allarghi la misura “Accogli calabria” anche alle agenzie di viaggi, concedendo un contributo del 5% sul fatturato perso nel 2020 rispetto al 2018; 2) Chiediamo che i bonus previsti nelle misure “stai in Calabria” e “ incalabria” possano essere spesi anche tramite le agenzie di viaggi; 3) Proponiamo alla regione Calabria una nuova misura “puntinformativi” che preveda che le agenzie di viaggi su tutto il territorio calabrese diventino dei punti di informazione riconosciuti e sovvenzionati dalla regione Calabria. Proponiamo che tutte le agenzie diventino dei punti informativi con un desk con il materiale informativo della regione dove il turista possa accedere per avere informazioni e conoscere iniziative e manifestazioni in programma nella regione nel periodo estivo. 4) Un’altra misura che interagisce con la precedente potrebbe essere “conosci la calabria” con la programmazione di escursioni e visite guidate alla scoperta delle nostre città, dei nostri borghi, della cultura e delle aree archeologiche".

"Queste due misure darebbe respiro finanziario alle attività delle agenzie di viaggi, ai tour operator, ai vettori di bus, alle guide e nello stesso tempo creerebbe le basi per un turismo che faccia conoscere tutto il nostro territorio. Chiediamo che si salvaguardi un patrimonio di professionalità, conoscenze, e siamo disponibili ad allargare le nostre funzioni e i nostri compiti. Se ci si muove da subito queste misure possono essere operative almeno per agosto e settembre -  conclude la nota - . Infine ribadiamo la nostra volontà a confrontarci, a lavorare, a contribuire al futuro della nostra terra".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook