Sabato, 19 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Catanzaro, tutti vogliono rialzare la saracinesca: ma bar e ristoranti temono un salasso
IL CASO

Catanzaro, tutti vogliono rialzare la saracinesca: ma bar e ristoranti temono un salasso

di

Il presidente del Consiglio la bolla come «illegittima», il sindaco sceglie la via della prudenza e anche a Catanzaro l'ordinanza regionale non decolla: il sogno della riapertura di bar, ristoranti, pizzerie e pasticcerie torna nel cassetto. Tanto rumore per nulla, dunque, anche perché tra gli addetti ai lavori c'è chi giura che «nessuno sarebbe stato davvero in grado di aprire in sicurezza».

Tra loro l'imprenditore, Aldo Manoiero, che soltanto pochi giorni fa si era addirittura rivolto al prefetto, Francesca Ferrandino, per avanzare una richiesta perentoria: «Aiutatemi a chiudere». Sì, perché, tra bar e sale giochi, lui è costretto a fare i conti con la normativa, li ha fatti è la conclusione non lascia alternative: «Nessuno ha i mezzi necessari per aprire con le misure minime indicate dalla governatrice Jole Santelli».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Catanzaro

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook