Martedì, 12 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL PROGETTO

Spiragli per il porto turistico di Paola, avviate delle nuove trattative

di

La scialuppa di salvataggio per la realizzazione del porto turistico arriva dalla Sofim. Le trattative tra il gruppo e la Nigro Srl, maggior azionista della “Marina di San Francesco di Paola”, sono in corso. Ma le quote societarie non saranno cedute. La Nigro Srl, non venderà il pacchetto di maggioranza.

La Sofim è “semplicemente” interessata ad acquisire la concessione demianale marittima della “Marina di San Francesco”. La società attuale riceverebbe i fondi per pagare i canoni arretrati, saldare le vertenze in corso, oltre che a rifarsi sulle spese sostenute per gli studi e i progetti redatti. Dovrebbe ricevere in poche parole le liquidità per chiudere un capitolo e riaprirne subito dopo un altro.

Tutto questo senza dimenticare che l'amministrazione comunale dovrebbe uscire dalla società. In pratica il comune si sta uniformando a quelle che sono le direttive in materia. Per l'ente occorrerà vendere le quote e tirarsi fuori dalle società mista a partecipazione privata e pubblica. La tendenza degli enti locali è quella di chiudere queste Spa a favore delle società private.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Cosenza della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook