Domenica, 20 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Beni confiscati in Calabria, tanti soldi spesi ma i progetti restano al palo

di
beni confiscati, Calabria, Economia
L'ex hotel Elegante Rosso confiscato alla 'ndrangheta

Beni confiscati, ferita aperta. I Comuni di Limbadi e Nicotera, per il loro utilizzo, procedono lungo strade parallele.

Strade che, in teoria, non dovrebbero incontrarsi mai e che, in realtà, per centrare l’obiettivo del ripristino della legalità su un territorio devastato dalla criminalità, avrebbero tutto l’interesse a congiungersi per dare un senso ai circa cinque milioni spesi dallo Stato per ristrutturare e arredare i locali destinati all’Università dell’antimafia e al progetto “Musicarte”.

Probabilmente, come si legge sulla Gazzetta del Sud in edicola, ci sarebbe da riflettere sulle eventuali nuove strategie da mettere in campo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook