Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Il Treno degli dei transita dalla Calabria: da Amantea a Bagnara passando per Tropea
L'ITINERARIO

Il Treno degli dei transita dalla Calabria: da Amantea a Bagnara passando per Tropea

I vagoni transiteranno anche da Pizzo, Zambrone, Tropea (dove sosterà), Ricadi-Capo Vaticano

I treni storici della Fondazione FS arrivano, per la prima volta, anche in Calabria. Martedì 10 agosto dalla stazione di Paola partirà il Treno degli Dei. L’iniziativa è stata promossa dalla Regione Calabria in collaborazione con l’associazione Ferrovie in Calabria e Fondazione FS. Cinque gli appuntamenti in calendario per il mese di agosto (il 10, 13, 16, 20 e 27).

Gli appuntamenti

La partenza del convoglio, composto da vetture del tipo Terrazzini e trainato dalla locomotiva E656 in livrea storica, è prevista dalla stazione di Paola alle ore 15.20. Sono previste fermate intermedie nelle stazioni di Amantea (15.42) Lamezia Terme Centrale (16.15), Pizzo (16.39), Zambrone (17.06) con arrivo a Tropea alle 17.21. Dopo una sosta di 55 minuti il treno ripartirà da Tropea alle 18.16 e fermerà a Ricadi-Capo Vaticano (18.26) e Bagnara (19.16), dove è in programma una ulteriore sosta dalla durata di 35 minuti. La ripartenza da Bagnara è prevista per le 19.41, con successiva fermata per servizio viaggiatori a Scilla (20.01), Reggio Calabria Lido (20.28) e arrivo a Reggio Calabria Centrale alle 20.35. Il treno di ritorno partirà da Reggio Calabria Centrale alle ore 22.40 con arrivo a Paola alle ore 02.00.

Alla scoperta dell’affascinante costa calabrese

L’itinerario percorso dal Treno degli Dei permette di apprezzare l’eterogeneità della costa tirrenica calabrese: dalle ampie spiagge tra Paola e Vibo Valentia agli agrumeti della piana di Lamezia, dalle insenature nei pressi di Capo Vaticano alle rocce a strapiombo inframezzate dalle calette della Costa Viola, dalla vista sullo Stretto al lungomare di Reggio Calabria, chilometro più bello d’Italia. Oltre a Tropea, vincitrice del titolo Borgo dei Borghi 2021, il Treno degli Dei lambirà i bellissimi borghi di Pizzo, Scilla, Bagnara, permettendo di conoscere in maniera inedita ed esclusiva un pezzo di Calabria.

I viaggiatori potranno optare tra due distinti itinerari di visita proposti dall’Associazione Ferrovie in Calabria.

La soddisfazione del dg Cantamessa

“Con Il Treno degli Dei – è il commento del Direttore Generale della Fondazione FS ing. Luigi Cantamessa – inauguriamo anche nella bellissima Calabria la nuova stagione dei treni storici della Fondazione FS. Dalle antiche e caratteristiche carrozze a Terrazzini i viaggiatori turisti potranno godere, affacciati dai finestrini totalmente apribili, uno spettacolo unico nel suo genere caratterizzato dai promontori della costa, dai borghi affacciati sul litorale, spiagge e mare. Partendo dalla stazione di Paola, il convoglio con carrozze anni '30 percorrerà tutta la ferrovia litoranea fino a Tropea, borgo dei borghi di grande fascino, concludendo il suo tragitto a Reggio Calabria alla scoperta della meravigliosa Costa viola. Un viaggio lento e affascinante che si svolgerà tra il pomeriggio e la sera, proprio per consentire ai viaggiatori di apprezzare pienamente la bellezza dei territori attraversati”.

“Con Il Treno degli Dei – è il commento del Direttore Generale della Fondazione FS ing. Luigi Cantamessa – inauguriamo anche nella bellissima Calabria la nuova stagione dei treni storici della Fondazione FS. Dalle antiche e caratteristiche carrozze a Terrazzini i viaggiatori turisti potranno godere, affacciati dai finestrini totalmente apribili, uno spettacolo unico nel suo genere caratterizzato dai promontori della costa, dai borghi affacciati sul litorale, spiagge e mare. Partendo dalla stazione di Paola, il convoglio con carrozze anni '30 percorrerà tutta la ferrovia litoranea fino a Tropea, borgo dei borghi di grande fascino, concludendo il suo tragitto a Reggio Calabria alla scoperta della meravigliosa Costa viola. Un viaggio lento e affascinante che si svolgerà tra il pomeriggio e la sera, proprio per consentire ai viaggiatori di apprezzare pienamente la bellezza dei territori attraversati”.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook