Giovedì, 26 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura A Roccelletta la leggenda del pianoforte Martha Argerich
ARMONIE D'ARTE

A Roccelletta la leggenda del pianoforte Martha Argerich

Considerata «una delle più autorevoli interpreti della sua epoca, dotata, oltre che di possibilità tecniche fuori del comune, di grandi qualità evocative e di ricerca timbrica e capace, al tempo stesso, di segnare le proprie interpretazioni con viva spontaneità»: lei è Martha Argerich e stasera sarà la protagonista di uno degli appuntamenti più attesi della 20esima edizione di Armonie d'Arte Festival.

La leggenda del pianoforte salirà sul palco del parco archeologico nazionale di Scolacium a Roccelletta di Borgia (Cz) in un appuntamento speciale per quintetto e voce recitante.

Interprete eccezionale per temperamento e personalità, con più di sessant’anni di carriera alle spalle, la grande pianista argentina è legata da un lungo e glorioso rapporto con l’Italia, che parte proprio dalla Calabria. A Crotone, infatti, nacque il suo venerato Maestro, Vincenzo Francesco Scaramuzza, il cui metodo ha poi formato anche il pianista ed eccelso direttore d’orchestra Daniel Barenboim. Nata a Buenos Aires nel 1941, la Argerich affascina per la potenza delle sue esecuzioni e per il mistero della sua indomabile personalità, tratteggiando un carattere libero e indipendente, che le ha fatto spesso cambiare repertorio, paese, collaboratori e legami familiari.

Un personaggio davvero atipico nella tipica austerità della musica classica: tecnicamente vertiginosa, eccelsa soprattutto nell’esecuzione delle ottave a velocità portentosa, nel controllo delle dinamiche, nella fluidità dell’articolazione e delle note ribattute.

È particolarmente famosa per le incisioni dei capolavori del XX secolo di compositori quali Sergej Rachmaninov, Olivier Messiaen, Sergej Prokofiev e Maurice Ravel; parte del repertorio che sarà eseguito in una serata che si preannuncia memorabile.

Stasera, per Armonie d'Arte Festival, Martha Argerich sarà insieme a Theodosia Ntokou, sempre al pianoforte, accompagnata dalla voce narrante della figlia, Annie Dutoit-Argerich e dal quartetto d'archi della Scala - Francesco Manara, violino, Daniele Pascoltetti, violino; Simone Braconi, viola; Massimo Polidori, violoncello.

I biglietti sono acquistabili sul sito www.armoniedarte.com.

Inoltre, la biglietteria del Festival è aperta al Parco Scolacium tutti i giorni dalle ore 9 alle 19, tranne il lunedì, mentre la sera dello spettacolo sino alle ore 22.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook