Domenica, 29 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Un acquerello di Francesco Caracciolo per il logo di Tropea capitale della cultura
LA PRESENTAZIONE

Un acquerello di Francesco Caracciolo per il logo di Tropea capitale della cultura

Presentato il logo che rappresenterà Tropea nella corsa alla scelta della capitale italiana della cultura 2022.

Protagonista l’emblema della città: lo scoglio con la chiesa che guarda la rupe su cui sorge Tropea, nota come Santa Maria dell’Isola, testimone della storia ultra millenaria della città.
A raffigurare la mitica roccia, un tempo circondata dal mare, Francesco Caracciolo, tropeano, poeta e maestro dell’acquerello.

“Ringraziare il Maestro Francesco Caracciolo” afferma il Sindaco Giovanni Macrì “non è semplicemente un atto doveroso e sentito ma un sentimento profondo di riconoscenza che vuole sottolineare l’estrema disponibilità mostrata nell’accogliere la nostra richiesta e, particolarmente, la sensibilità nel raffigurare l’Isola, cara a tutti i Tropeani e a tutti i Viaggiatori che, fin dai tempi antichi, sono rimasti incantati dal fascino esclusivo del sito. Appena ho ammirato gli acquarelli sono rimasto colpito dalla loro eleganza e dall’energia che riescono a esprimere, grazie, grazie di cuore a Francesco.”.

La realizzazione del logo è stato un lavoro di squadra: a dare il loro contributo anche la professoressa Anna Maria Miceli, per gli aspetti artistici, e Carmine Godano per quelli tecnici.

Il prodotto definitivo è essenziale e, accanto allo splendido acquerello del Maestro Caracciolo in colore arancio, c’è il nome di Tropea sempre in arancione; l'anno dell'evento, 2022, in grigio e “Capitale Italiana della Cultura” in azzurro a rappresentare il meraviglioso mare della Costa degli Dei.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook