Martedì, 01 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura A Fiumara un museo per i cimeli di Mino Reitano
L'ARTISTA

A Fiumara un museo per i cimeli di Mino Reitano

cantante, cimeli, museo, Mino Reitano, Reggio, Calabria, Cultura
Mino Reitano

Firmato l'11 agosto il comodato d'uso tra il responsabile dell'Ufficio tecnico del Comune di Fiumara, Giovanni Arlotta, e il legale rappresentante dell'associazione “Amici di Mino Reitano onlus” Giuseppe Bernorio: in un immobile del Comune sarà realizzato un museo in memoria di Mino Reitano nel suo paese natio, grazie alla collaborazione tra l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Pensabene e la stessa associazione presieduta dal parroco del paese don Giuseppe Repaci.

«Grande la soddisfazione di tutta l'amministrazione per il percorso intrapreso dal 2018 per onorare e ricordare nel migliore dei modi il nostro grande concittadino e artista Mino Reitano. Abbiamo assunto l'impegno di intitolare la via più importante di questo Comune a Mino Reitano. Lo abbiamo fatto dopo un anno esatto. Nel gennaio 2019 abbiamo posizionato un cartellone con l'immagine di Mino Reitano che saluta il suo paese e chi arriva nel suo paese».

Infine, l'11 agosto il sindaco ha sottoscritto un comodato d'uso con l'associazione “Amici di Mino Reitano onlus”, d'accordo e con il supporto morale della famiglia, per permettere di realizzare nel rione dove Mino Reitano è nato, ossia rione San Pietro, a un centinaio di metri dalla casa natia e a 30 metri dalla piazza a lui intitolata, perché possa essere realizzato un museo dove esporre almeno alcuni cimeli di questo nostro grande concittadino. L'11 agosto è una data molto importante per quest'Amministrazione: tutti gli eventi riguardanti Mino Reitano cadono in questo giorno».

“Da tempo che l'associazione ci pensava - dice don Repaci - abbiamo accettato l'idea del comodato. Nei prossimi anni speriamo di poter recuperare la casa natale. In settimana faremo una donazione alla Piccola Opera Papa Giovanni, per ricordare Mino. Queste opere di carità hanno bisogno di essere sostenute».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook