Lunedì, 26 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Catanzaro, "biglietti in sospeso" per chi non può permettersi un posto al Politeama
L'INIZIATIVA

Catanzaro, "biglietti in sospeso" per chi non può permettersi un posto al Politeama

Un posto in platea per chi non può permetterselo. E’ quello che il medico Elia Diaco, presidente regionale SIAPAV Calabria – Società Italiana di Angiologia e Patologia Vascolare, ha voluto donare acquistando una serie di “biglietti in sospeso” del Politeama che saranno destinati a persone in condizioni economiche svantaggiate, di disabilità o disagio sociale. Le stesse potranno, così, assistere gratuitamente agli spettacoli della stagione condividendo l’esperienza del teatro come momento di crescita culturale e aggregazione.

L’iniziativa solidale è stata subito accolta dai vertici della Fondazione Politeama - il presidente Sergio Abramo, il sovrintendente Gianvito Casadonte e il direttore generale Aldo Costa - e fa seguito alla donazione dei posti di un intero palco, avvenuta nelle scorse settimane, da parte dell’azienda calabrese Webgenesys. “Ringraziamo il dottore Diaco per aver contribuito ad una iniziativa tra le uniche nel suo genere in Italia – hanno detto – nell’auspicio che il mondo professionale e imprenditoriale possa darne sostegno facendo sì che il teatro catanzarese diventi sempre più accessibile e inclusivo”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook