Sabato, 04 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, arrestato in Spagna ed estradato: assolto dopo due mesi
LA SENTENZA

Catanzaro, arrestato in Spagna ed estradato: assolto dopo due mesi

di
Il caso del 68enne colombiano su cui pendeva un mandato d’arresto dal 2015 nell’ambito dell’inchiesta Overing della Dda
Calabria, Cronaca
Il casolare usato come raffineria di droga scoperto nell'operazione Overing

Per sei anni era stato un narcotrafficante ricercato in tutta Europa ma a sua insaputa. Solo nell’agosto scorso, quando gli hanno stretto le manette ai polsi appena atterrato in Spagna, ha scoperto di essere finito in un’inchiesta sul narcotraffico internazionale coordinata dalla Dda di Catanzaro. Dopo aver trascorso circa 4 mesi tra le carceri spagnole e italiane il 68enne Guillermo de Jesus Gomez Pineda, colombiano di Medellin, è stato assolto dal gup di Catanzaro che non ha ritenuto sufficienti gli elementi per dimostrare la partecipazione di Gomez Pineda, difeso dall’avvocato Francesco Noto, al traffico di stupefacenti.
È il 9 luglio del 2015 quando la Dda di Catanzaro fa scattare l’operazione Overing. L’ordine d’arresto è per 44 persone accusate di aver importato fino a 600 chili di cocaina nel territorio italiano dal Sud America con un accordo fra clan vibonesi e reggini per la ripartizione dei ruoli e la suddivisione dei guadagni. Tra le persone da arrestare c’era anche Guillermo de Jesus Gomez Pineda. Per la Dda di Catanzaro sarebbe stato uno dei finanziatori del traffico di droga. Sarebbe stato suo infatti il nome sul conto online aperto attraverso i canali che si utilizzano per trasferire denaro all’estero. Quel mandato di cattura per il 68enne non verrà eseguito per anni. Gomez Pineda resta in Colombia almeno fino all’estate del 2022. È agosto quando atterra in Spagna. Quando mostra il passaporto al posto di frontiera il poliziotto cambia subito espressione e lo invita a seguirlo. Pochi minuti dopo il cittadino colombiano si trova ammanettato nella camera di sicurezza. Scopre così, sostiene, di essere destinatario di un mandato di cattura europeo per narcotraffico.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook