Giovedì, 02 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Le periferie a Catanzaro, volto dolente della città. Qui il degrado è urbano e sociale
CITTA' DISOMOGENEE

Le periferie a Catanzaro, volto dolente della città. Qui il degrado è urbano e sociale

di
Mancano risorse umane per le risposte assistenziali pubbliche. Ci sono i volontari ma recuperare le persone è impresa difficile

Esistono città diverse all’interno dello stesso capoluogo di regione. Città che non sembrano comunicare tra loro, divise in rigorose categorie: centro e periferia. Quando si parla di Catanzaro vengono subito in mente il centro storico, il suo Corso, i quartieri della zona nord. Poi si pensa al quartiere marinaro, un’area cresciuta a dismisura negli ultimi decenni. Ma in mezzo a queste due realtà che sembrano occupare ogni spazio - ma ci sono anche quartieri popolosi come Santa Maria - c’è una parte enorme di territorio, che appare come “figlia di un dio minore” verrebbe da dire ricordando un film italiano di trent’anni fa.

Le periferie sono il volto meno conosciuto e dolente del capoluogo di regione, quello che resta il più delle volte velato e nascosto, ma al suo interno cova un degrado che, spesso, non è solo fisico, come rappresentato in maniera evidente dall’abbandono imperante lungo le strade e nei palazzoni dell’edilizia residenziale pubblica, ma è anche sociale. Viale Isonzo, Pistoia, Aranceto sono alcuni dei nomi che nell’immaginario generale indicano i quartieri difficili, le zone dello spaccio e della criminalità rom. Ma in quanto accaduto ieri, non ci sono questioni legate alla criminalità da additare. C’è però tutta la difficoltà di costruire una città socialmente omogenea.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook