Mercoledì, 07 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca In Calabria arrivano i primi 52 medici cubani
SANITA'

In Calabria arrivano i primi 52 medici cubani

di
Entro la prima decade di ottobre i sanitari caraibici prenderanno contatto con la Calabria. Prime tre settimane di formazione all’Unical, poi l’esordio “guidato” in corsia. I camici bianchi a supporto delle strutture più carenti: si partirà dal Reggino

Alla Regione sono giorni di intenso lavoro. Le strutture amministrative della Cittadella, in raccordo con il generale Antonio Battistini, referente per le grandi emergenze sanitarie, stanno definendo gli ultimi dettagli organizzativi per accogliere il primo blocco di medici cubani in arrivo in Calabria. Saranno 52 i camici bianchi caraibici chiamati ad offrire in questa prima fase un supporto alle strutture pubbliche da anni fiaccate da una cronica carenza di personale. Secondo quanto stimato dagli uffici preposti, qui mancherebbero circa 2.000 medici. Un numero enorme che dà la cifra di quanto ancora carente siano i Livelli essenziali di assistenza offerti.
In ogni caso, l’arrivo degli esperti cubani è previsto per la prima decade di ottobre. I professionisti selezionati sbarcheranno all’Università della Calabria e nel campus di Arcavacata resteranno per almeno tre settimane. Due di queste saranno dedicate a un corso intensivo di lingua italiana, quella conclusiva invece allo studio delle regole d’ingaggio medico-paziente e a tutto ciò che disciplina il complesso lavoro che li attende. I nuovi arrivati saranno accompagnati nella fase di “job training” (ovvero di formazione sul posto di lavoro) da quattro medici cubani che da qualche tempo operano in questa regione e poi, una volta completato il percorso iniziale, saranno affiancati da sanitari italiani impegnati negli ospedali pubblici calabresi.

Da quanto filtra, anche se manca il timbro dell’ufficialità, molti dei nuovi arrivati dovrebbero poi prendere servizio prevalentemente in realtà sanitarie della provincia di Reggio Calabria, maggiormente sofferenti in termini di camici bianchi.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook