Sabato, 26 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sanità in Calabria, Occhiuto: "Astio da Ordine su medici cubani"
LA POLEMICA

Sanità in Calabria, Occhiuto: "Astio da Ordine su medici cubani"

"A me interessano poco le critiche, io faccio quello che e' giusto fare". Lo ha detto il presidente della Regione e commissario della sanita' calabrese, Roberto Occhiuto, a margine di una conferenza stampa alla Regione, sulle polemiche suscitate dall'accordo per l'arrivo in Calabria di medici da Cuba per sopperire alle carenze del personale sanitario regionale.

"Ho detto gia' in altre occasioni - ha proseguito Occhiuto - che questa misura non e' in alcun modo alternativa alla selezione dei medici, ai concorsi, agli avvisi che faremo e che continueremo a fare e renderemo piu' incentivanti. Pero', fintanto che negli ospedali on riusciamo a trovare medici che vadano, io gli ospedali non posso chiuderli. Mi dispiace che qualche presidente dell'Ordine dei medici, che magari e' presidente da 20 anni e che ha svolto la sua attivita' sotto diversi commissari della sanita', oggi abbia un astio, una violenza nei confronti dell'attuale commissario che - ha rilevato Occhiuto - mi fa pensare che forse questa misura tocca molti interessi dei medici, soprattutto di quelli che vanno a lavorare per 1.000 euro al giorno, 30mila euro al mese, sottraendo risorse al servizio sanitario regionale, a tutti i servizi sanitari regionali. Non mi ricordo, non ho memoria di attacchi cosi' violenti da parte del presidente dell'Ordine dei medici per esempio a Cotticelli".

Con riferimento all'annuncio di un ricorso al Tar da parte di un sindacato, Cimo-Fesmed, contro l'accordo per l'arrivo dei medici da Cuba, Occhiuto ha sostenuto: "Nessuna preoccupazione. Anche perche' non sono uno scappato di casa, tutto quello che faccio lo faccio forte anche della mia esperienza legislativa e quindi verificando la regolarita' di tutte le procedure. I documenti della societa' di Stato cubano sono validati dall'Ambasciata italiana a Cuba, quindi e' un'attivita' perfettamente in linea con le normative. Quindi, facciano i ricorsi, facciano quello che vogliono, ma per me - ha concluso il presidente della Regione - un medico capace di salvare una vita vale piu' di mille polemiche".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook