Martedì, 04 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pestato a sangue a Crotone: ora l’accusa è di tentato omicidio
L'INTERROGATORIO

Pestato a sangue a Crotone: ora l’accusa è di tentato omicidio

di
Pestato a sangue a Crotone L’accusa è tentato omicidio
Calabria, Cronaca
Il carcere di Crotone e, nel riquadro, Nicolò Passalacqua

Nicolò Passalacqua resta in carcere, indagato per tentato omicidio. Si aggrava, dunque, la posizione del 22enne accusato della violenta aggressione che giovedì sera ha ridotto in fin di vita Davide, un 20enne bolognese in vacanza a Crotone con la famiglia. Al termine dell’interrogatorio di garanzia che si è svolto ieri pomeriggio presso la casa circondariale di Crotone, il gip Massimo Forciniti ha deciso di convalidare l’arresto effettuato dalla Squadra Mobile della Questura ventiquattr’ore prima, accogliendo la richiesta del pm Pasquale Festa; l’avvocato difensore di Passalacqua, Giovanni Ettore Sipoli, aveva invece chiesto la revoca dell’arresto o, in subordine, la concessione di misure meno afflittive.
Passalacqua, dunque, resta in carcere, e con l’accusa di tentato omicidio anziché quella di lesioni personali gravissime contestatagli in un primo momento. Il gip, alle cui domande il 22enne ha scelto di non rispondere, ha valutato sussistessero sia il pericolo di fuga (Passalacqua risulta senza fissa dimora) che quelli di inquinamento delle prove e reiterazione del reato. «I precedenti di polizia del ragazzo e le modalità del fatto – scrive – denotano una spiccata pericolosità dell’indagato, che ha mostrato particolare efferatezza e professionalità in tale tipo di condotte violente». Questi elementi, secondo Forciniti, emergerebbero sia dalla ricostruzione dell’aggressione effettuata nel corso delle indagini (anche attraverso le immagini di videosorveglianza) che dalla relazione del medico legale ausiliario del pm.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook