Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Roccella, il porto del futuro
IL PROGETTO

Roccella, il porto del futuro

Attraverso un bando del Pnrr, un partenariato di alto livello punta a realizzare (è la prima volta in Europa) un ecosistema marittimo di innovazione sostenibile

Amphysia era l’antico insediamento, citato da Ovidio, oggi noto come Roccella Jonica. Amphysia è ora il progetto che si vuole realizzare al Porto delle Grazie. A ottobre 2021, Ministero per il Sud e Agenzia per la Coesione hanno indetto il bando “Ecosistemi di Innovazione”, per la rigenerazione dei territori meridionali, con l’accrescimento di competenze e attività di ricerca.
Un’occasione importante questa chance offerta dal Pnrr, che è nel mirino dell’intero Mezzogiorno che guarda al futuro. Finanzia infrastrutture di ricerca, in immobili nuovi o da riqualificare, purché con idee chiare su cosa fare e soprattutto sulle ricadute per il territorio. Non si punta ad altri contenitori, bensì a mettere in esercizio validi elementi che possano durare nel tempo. Con quest’obiettivo di alto profilo, si è formato un partenariato di assoluto livello, con Conisma – un Consorzio di 35 Università per le Scienze del Mare (diretto dal prof. Antonio Mazzola e dall’ing. Annibale Cutrona); Porto delle Grazie S.r.l., società di gestione del Marina di Roccella (amministrata dal dott. Fabio Filocamo); Confindustria Nautica – Assomarinas, associazione nazionale dei porti turistici (presieduta dal dott. Roberto Perocchio); Dnamis, motore di innovazione, trasferimento tecnologico e venture capital.
Tutti insieme hanno dato vita al progetto “Amphysia | The Sustainable Innovation Marina Hub”, con cui si mira a creare, al Porto delle Grazie, un ecosistema marittimo di innovazione intelligente e sostenibile: primo porto in Europa a farlo.
Il progetto ha superato la prima fase di valutazione e attende ora il responso finale. In base alla tempistica del bando, dettata dalle regole del Pnrr, è prevista l’aggiudicazione dei lavori entro il prossimo settembre e il loro avvio entro fine anno. Tempi che sanno di grande sfida e che, si pensa, saranno variati.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook