Domenica, 29 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Regione Calabria, si apre la battaglia per riqualificare il personale
DIFFIDA

Regione Calabria, si apre la battaglia per riqualificare il personale

di
Nel mirino della Rsu il piano del fabbisogno appena varato
Calabria, Cronaca
La sede della Regione Calabria a Catanzaro

Boccia il piano del fabbisogno della Regione varato dalla Giunta Occhiuto il 22 aprile scorso e la diffida a riqualificare il personale. La Rsu dell’esecutivo regionale, rappresentata da Romualdo Lentini, critica in particolare «la penalizzazione dei dipendenti di categoria B1, i quali oltre a possedere i titoli per accedere alle categoria Ce D, di cui facevano parte prima della stabilizzazione, prestano da anni il loro contributo all’interno dell’ente, spesso tenendo in piedi la macchina regionale». Se da un lato si lamenta la mancanza di personale di categorie C e D, spiega la rappresentanza sindacale, e dall’altro si discute della necessità di assumere categorie D per gestire Pnrr e altri finanziamenti non è possibile utilizzare che ci siano «350 persone, su un totale di 500 B1, diplomate e laureate, inquadrate come esecutori», utilizzate dunque per fare fotocopie e servizi di protocollo. Di fatto, nonostante le leggi Madia e Brunetta abbiano aperto alle progressioni verticali «la Regione, ad oggi, non le ha applicate neanche per un singolo dipendente».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook