Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Responsabilità erariale: assolti anche in appello Oliverio, la Stasi e Scopelliti
CORTE DEI CONTI

Responsabilità erariale: assolti anche in appello Oliverio, la Stasi e Scopelliti

di
I due ex presidenti della Regione Calabria citati in giudizio dalla Procura regionale della Corte dei Conti per aver corrisposto le retribuzioni di risultato a due dirigenti

«Non è configurabile la prospettata condotta dannosa», si chiude con l’assoluzione per tutti il procedimento innescato dalla Corte dei conti contro tre ex presidenti della Regione: Giuseppe Scopelliti, Antonella Stasi (subentrata dopo le dimissioni del primo) e Mario Oliverio. La seconda sezione giurisdizionale d’appello ha infatti rigettato il ricorso che era stato presentato dalla Procura della Corte dei conti calabrese.

Sotto i riflettori della magistratura contabile era finita la corresponsione dell’indennità di risultato a due ex capi di gabinetto. Durante la presidenza Scopelliti, nel 2013, si è trattato di Elena Scalfaro. Stesso scenario nel 2014 con il subentro della Stasi. Invece nel 2015, governatore Oliverio, l’indennità è toccata a Gaetano Pignanelli. In totale poco meno di 70mila euro. Ipotesi danno erariale che però era già caduta nel primo grado. Per i giudici d’appello «l’analisi compiuta dal primo giudice risulta immune da censure, integralmente condivisibile e, perciò, da confermare». I giudici d’appello hanno quindi fatto cadere ogni ipotesi di danno erariale e hanno stabilito che dovrà essere la Regione a pagare le spese processuali stabilite in 3.500 euro per ciascuno degli appellati. Oliverio è stato assistito dall’avvocato Alfredo Gualtieri, Scopelliti dall’avvocato Paolo Filippo Arillotta e Antonella Stasi dagli avvocati Natale Filiberto e Cinzia Di Marco.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook