Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Gli aeroporti calabresi tornano sotto il controllo pubblico
SACAL

Gli aeroporti calabresi tornano sotto il controllo pubblico

di
Trovato l’accordo per il passaggio di quote da Lamezia Sviluppo a Fincalabra, “controllata” dalla Regione

Dopo settimane di attesa, siamo alla fumata bianca. È stato sostanzialmente trovato l’accordo tra la Regione e il socio privato (ormai ex) di maggioranza sul prezzo di vendita per il passaggio di cedole della Sacal, la società che gestisce i tre aeroporti calabresi. Caduti nel vuoto i tentativi dei soci privati di cedere alla Regione solo la parte minima necessaria a mantenere pubblica la maggioranza, ora è arrivato il loro passo di lato. Le quote in mano ai soggetti pubblici saranno il settanta per cento del totale e saranno distribuite tra Regione, Fincalabra (oggi si riunisce l’assemblea) e gli altri enti. Il restante trenta sarà appannaggio dei privati, con in testa la holding Lamezia Sviluppo.
La trattativa conclusa chiude così una storia ingarbugliata, iniziata la scorsa estate dopo la decisione - facilitata dalla scelta di diversi soci pubblici di non ricapitalizzare - di uno dei soggetti privati presenti nella compagine, la Lamezia Sviluppo, di passare dal 29 a oltre il 51 per cento delle quote.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook