Martedì, 25 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scuola, i sindaci della Calabria: "No alla Dad, potenziare i trasporti"
IL CONFRONTO

Scuola, i sindaci della Calabria: "No alla Dad, potenziare i trasporti"

Si sono infatti riuniti i sindaci di Catanzaro, Cosenza, Crotone, Vibo Valentia, Corigliano-Rossano, Lamezia Terme e Rende per un esame della situazione

Le scuole devono riaprire le porte agli studenti. E’ questa la posizione dei sindaci delle principali città calabresi. Si sono infatti riuniti i sindaci di Catanzaro, Cosenza, Crotone, Vibo Valentia, Corigliano-Rossano, Lamezia Terme e Rende per un esame della situazione. Al termine del confronto è emersa contrarietà dei primi cittadini alla didattica a distanza. «Si è riunito questa mattina - si legge in un documento diffuso ieri a tarda ora - come già programmato nel corso della prima riunione, il tavolo permanente al quale hanno deciso di dare vita i sindaci di Catanzaro, Cosenza, Crotone, Vibo Valentia, Corigliano-Rossano, Lamezia Terme e Rende, col fine di monitorare e confrontarsi sull'evoluzione dell’emergenza pandemica anche in relazione alla ripresa della didattica in presenza sancita dal Governo».

Il tavolo, è scritto, ha confermato unanimemente la linea già stabilita nel corso della riunione di sabato scorso, «giudicando ineludibile nel contesto attuale - in assenza di un diverso provvedimento governativo - lo svolgimento della didattica in presenza. Questa decisione - si sottolinea - tiene conto della delicata esigenza di contemperare il diritto alla salute ed il diritto allo studio, ed in particolare è finalizzata ad evitare di alterare ulteriormente il percorso didattico di alunni e studenti, già reso piuttosto accidentato dall’emergenza pandemica che ormai permane da quasi due anni».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook