Mercoledì, 05 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Assunzioni nei Centri per l’impiego, il bando “taglia” fuori alcune figure
LAVORO

Assunzioni nei Centri per l’impiego, il bando “taglia” fuori alcune figure

di
La Regione accelera sull’assunzione di 456 tra funzionari e istruttori
Calabria, Cronaca
La sede della Regione Calabria a Catanzaro

La buona notizia è che la Regione ha finalmente approvato i bandi per l’assunzione di personale destinato a potenziare i Centri per l’impiego. Attraverso le strutture di Formez Pa, la Cittadella procederà al reclutamento di 456 figure - 279 di categoria D, profilo professionale “istruttore direttivo amministrativo-finanziario”, e 177 di categoria C , profilo professionale “istruttore amministrativo-contabile” - da distribuire nei 15 Cpi sparsi sul territorio calabrese. Ma i concorsi tanto attesi, sbloccati grazie all’impulso impresso dalla Giunta guidata da Roberto Occhiuto che di recente ha sottoscritto un protocollo d’intesa con il Formez, rischiano di trasformarsi in una beffa per molti in possesso di titoli di studio diversi da quelli inseriti negli avvisi di selezione che invece riguardano la sfera della Giurisprudenza, dell’Economia e della Scienze politiche. Già, perché a norma dei requisiti richiesti dal bando per l’accesso al profilo di di categoria D sono, infatti, escluse le classi di lauree in Scienze dell’educazione e della formazione, in Scienze e Tecniche psicologiche ovvero lauree magistrali in Psicologia, quelle in Scienze dell’educazione degli adulti e formazione continua, e le magistrali in Servizio sociale e Politiche sociali.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook