Giovedì, 27 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rianimazioni sature, la Calabria s’aggrappa ai reparti ordinari
CORONAVIRUS

Rianimazioni sature, la Calabria s’aggrappa ai reparti ordinari

di
Soglia di rischio raggiunta. Incidenza: 101 casi

Una nuova fiammata spinge il virus dentro una curva che velocemente si dilata secondo una progressione sempre più esponenziale. Il covid non è stanco di correre, non ha il fiatone. E continua a riempire gli ospedali. Ieri la Calabria ha raggiunto la soglia di rischio nelle aree critiche. Il tasso di occupazione delle terapie intensive è salito pericolosamente al 9,94% (il limite è al 10%) con 3 nuovi pazienti intubati (uno a Reggio e due a Catanzaro dove arrivano anche i malati di Cosenza senza più posti in Rianimazione). L’altro indicatore decisionale fuori controllo è quello dei casi settimanali. Tra il 27 novembre e ieri, l’incidenza cumulativa regionale ha fatto registrare 101 casi per 100mila abitanti. Tra il 19 e il 25 novembre era di di 69,2 diagnosi. Doppiata la soglia epidemica fissata a 50 positivi, oltre la quale il tracciamento non è garantito.

Leggi l'articolo completo  sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook