Venerdì, 28 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Centri antiviolenza, Bruni: “La Regione deve restituire 170mila euro che non riesce a spendere. Vergogna"
UN PROBLEMA GRAVE

Centri antiviolenza, Bruni: “La Regione deve restituire 170mila euro che non riesce a spendere. Vergogna"

Che cosa succederà con i miliardi previsti dal PNRR? Così si va allo sbaraglio sulla pelle dei cittadini
Amalia Bruni, Calabria, Cronaca, Politica
Amalia Bruni

Amalia Bruni, leader dell’opposizione in Consiglio Regionale, torna a sottolineare “l’incapacità della Regione nello spendere fondi” e puntualizza: “Sono anni che vediamo sempre lo stesso film, acquisiamo dei finanziamenti per progetti importanti e alla fine o non li spendiamo o spesso ne rimandiamo indietro una fetta consistente. L’esempio degli oltre 170mila euro destinati ai centri antiviolenza della Calabria e non spesi che dovranno tornare al mittente è il classico esempio. Questo accade in tutti i settori e dimostra l’inadeguatezza della Regione nel seguire tutta la filiera, dall’assegnazione dei soldi fino alla realizzazione completa del progetto. Ed è un problema di una gravità estrema. Se non riusciamo a spendere somme come 170mila euro, che cosa accadrà con i miliardi previsti dal PNRR? La domanda naturalmente è retorica, il problema invece è reale e occorrono soluzioni concrete per risolverlo. Quando in campagna elettorale avevo annunciato la creazione di un assessorato all’Europa avevo visto giusto. Bisogna muoversi prima che sia troppo tardi”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook