Domenica, 17 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Calabria, ospedali privi di assicurazione? L’ultima proroga scade a dicembre
SANITA'

Calabria, ospedali privi di assicurazione? L’ultima proroga scade a dicembre

di
Il contratto tra Regione e compagnia è già scaduto da oltre 9 mesi. La multinazionale ha fatto sapere di non voler proseguire il rapporto

Sarà una corsa contro il tempo quella da mettere in atto nelle prossime settimane all'interno della Stazione unica appaltante (Sua) della Regione. Già, perché senza novità sostanziali, a partire dal prossimo 1° gennaio le strutture sanitarie calabresi rimarranno prive di copertura assicurativa. Da circa dieci mesi, dunque, le due Aziende ospedaliere di Catanzaro, quelle di Cosenza e Reggio e le Asp delle cinque province - nove Aziende in tutto - sono coperte da polizza Rct/o, responsabilità civile verso terzi e operai efficace soltanto perché in proroga. Il contratto stipulato tra la Regione e la multinazionale AmTrust è scaduto a dicembre 2020 e la stessa Compagnia assicurativa che attualmente gestisce il servizio, ha comunicato ufficialmente sin dall’inizio del 2020, che non è in alcun modo disponibile a concedere ulteriori proroghe al contratto in essere. In buona sostanza, esiste il concreto e reale rischio che gli ospedali e le altre strutture sanitarie restino sprovviste di copertura finanziaria.

Una beffa totale per gli utenti? Non proprio. Resta, infatti, salva la possibilità, per i pazienti eventualmente danneggiati da condotte poco regolari o negligenti, di avere comunque diritto a un risarcimento da parte delle Aziende sanitarie ed ospedaliere responsabili dell'eventuale danno causato.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook