Domenica, 17 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Calabria, il Covid in ritirata da case e ospedali. Serve un altro sforzo nella profilassi
L'ANALISI

Calabria, il Covid in ritirata da case e ospedali. Serve un altro sforzo nella profilassi

di
La regione spera di raggiungere al più presto la quota dell’80%

La ritirata prosegue. Case e ospedali si svuotano in queste ore, il virus va via, scompare dai report. La narrazione delle ultime settimane annuncia la precipitosa fuga del microrganismo descritta da una una curva in picchiata. Nelle ultime 24 ore, la Regione ha dichiarato solo 89 nuove diagnosi individuate attraverso la lavorazione di 2.716 tamponi. Il tasso di positività galleggia al 3,28%, valore che consente di attribuire al tracciamento una dimensione attendibile. La pressione sui servizi assistenziali sale leggermente nelle aree mediche dove si registra un saldo di due pazienti in più (con 4 ingressi e due dimissioni) con un tasso di presenze dell’11,28. Stabile, invece, la presenza di ricoverati nelle terapie intensive. In tutta la Calabria i malati intubati sono 9 corrispondenti al 5,17% dell’occupazione di posti disponibili. Ferma anche la contabilità del dolore, nelle ultime 24 ore il Covid non ha ucciso nessuno. La profilassi ha accelerato il processo di decomposizione del patogeno. Una certezza che affiora dall’ultimo studio pubblicato dall’Istituto superiore della sanità e ripreso dalla Fondazione Gimbe.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook