Sabato, 23 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cutro, aggressione ai patrimoni in Emilia
'NDRANGHETA

Cutro, aggressione ai patrimoni in Emilia

di
Stangata a un esponente dei Grande Aracri
cassazione, confisca beni, Pasquale Brescia, Calabria, Cronaca
Corte di Cassazione

Prima la condanna in Appello a 13 anni di carcere per associazione mafiosa; adesso la pronuncia della Cassazione sulla confisca di beni e immobili per un valore di 500 mila euro. Sono diventati definitivi i sigilli disposti sul patrimonio di Pasquale Brescia, il 54enne imprenditore originario di Cutro, ritenuto dai magistrati dell’Antimafia contiguo alla cosca cutrese dei Grande Aracri. La Suprema Corte ha infatti dichiarato inammissibile il ricorso contro la decisione della Corte d’Appello di Bologna, che, il 4 novembre 2020, ha confermato la confisca di tutte le proprietà riconducibili a Brescia. Per gli ermellini è stata corretta la valutazione fatta dai giudici felsinei.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook