Domenica, 17 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Calabria, i problemi delle carceri sul tavolo della Cartabia
L'INCONTRO

Calabria, i problemi delle carceri sul tavolo della Cartabia

Il garante calabrese al Ministero della Giustizia
calabria, carceri, Agostino Siviglia, Marta Cartabia, Mauro Palma, Calabria, Cronaca
Mauro Palma, Marta Cartabia e Agostino Siviglia

Si è tenuto nella Sala Manzo del Ministero della Giustizia l’incontro del Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale, Mauro Palma, con la ministra della Giustizia, Marta Cartabia, i Garanti regionali e una rappresentanza dei Garanti territoriali, incentrato sulle azioni, le criticità e i punti positivi del sistema penitenziario nei territori di rispettiva competenza. All’incontro hanno partecipato anche il capo del Dap Bernardo Petralia e il capo del Dipartimento della Giustizia Minorile e di Comunità, Gemma Tuccillo.
«È stato un confronto molto positivo», ha detto il Garante regionale della Calabria, Agostino Siviglia, che ha rappresentato alla Ministra della Giustizia le principali problematiche, ma anche i punti positivi, del sistema penitenziario calabrese. «Ho evidenziato la necessità di un intervento interministeriale, del Ministero della Giustizia e di quello della Salute, per regolamentare in maniera cogente l’assistenza sanitaria in carcere che, specie in Calabria, costituisce una delle principali problematiche, ancor più dopo il passaggio, nel 2008, della medicina penitenziaria al servizio sanitario nazionale. In una Regione commissariata da oltre due lustri, il diritto alla salute non viene garantito adeguatamente, tanto fuori quanto dentro le mura di un carcere. Le morti di Pasquale Francavilla a Cosenza e di Michele Carosiello a Catanzaro, sulle quali stanno indagando le rispettive procure di competenza, chiamano lo Stato ad una ineludibile assunzione di responsabilità in ordine alla tutela del fondamentale diritto alla salute delle persone detenute», ha affermato Agostino Siviglia, che proprio nei giorni scorsi si è recato presso i due istituti penitenziari di Catanzaro e Cosenza per acquisire tutte le informazioni del caso e predisporre gli interventi di propria competenza.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook