Lunedì, 29 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Calabria, il Corap verso lo smantellamento: in fumo 96 posti di lavoro
IL CASO

Calabria, il Corap verso lo smantellamento: in fumo 96 posti di lavoro

di
De Magistris prende posizione: «Un Ente che non può morire così anche se ha generato soltanto caos e debiti»

È passata quasi sotto silenzio la delibera della Giunta regionale che alcuni giorni addietro ha fatto suonare il de Profundis sul Corap. Con il provvedimento amministrativo ormai approvato, infatti, è stata disposta la liquidazione coatta del Consorzio regionale per le attività produttive.
Un ente strumentale costituito nel 2013 per l’accorpamento di cinque diversi consorzi provinciali, le ex Agenzie per lo sviluppo industriale. Gli obiettivi erano ambiziosi per il Corap, come spesso accaduto in Calabria con altri organismi della medesima natura, i fatti, però, hanno raccontato ben altra storia. La conferma arriva anche da Luigi de Magistris, candidato alla presidenza della Regione. «In questi anni –chiarisce de Magistris – il Consorzio per le attività produttive ha generato soltanto caos e debiti di decine di milioni di euro». Addirittura, «risulta che in passato –sottolinea l’aspirante governatore – era stata aperta anche una sede a Marrakech, sotto il commissariamento dell’avvocato Ferdinando Caldiero, costata 110 milioni di euro, per il “progetto Marocco”, mentre i bilanci dell’ente erano in passivo di oltre 90 milioni di euro».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook