Domenica, 05 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il giallo della ginecologa scomparsa (specializzata a Catanzaro). Ispettori ad ospedale Trento dove lavorava
IL CASO

Il giallo della ginecologa scomparsa (specializzata a Catanzaro). Ispettori ad ospedale Trento dove lavorava

Ispettori del ministero della Salute verranno inviati all’ospedale S. Chiara di Trento per chiarire le dinamiche che hanno portato alla dimissioni della ginecologa Sara Pedri dal reparto di ginecologia e ostetricia del nosocomio trentino, cui era seguita la sua scomparsa nel marzo di quest’anno.

L’invio degli ispettori del ministro Speranza fa seguito all’indagine della procura della repubblica di Trento e della
commissione interna dell’Azienda sanitaria trentina, osservano oggi i quotidiani locali.

La richiesta dell’invio degli ispettori ministeriali era stata presentata nei giorni scorsi dalla senatrice Donatella
Conzatti (Italia Viva) e da Roberta Venturella, dirigente medico presso l’unità operativa di Ginecologia e ostetricia dell’ospedale Ciaccio di Catanzaro e per cinque anni tutor di Pedri.

«É una notizia che era nell’aria e che accolgo con estremo favore: la direzione aziendale tramite la commissione che ho istituito sta raccogliendo gli elementi oggettivi e moltissimi professionisti stanno partecipando alle audizioni. Tutto il materiale raccolto - garantendo in ogni caso la riservatezza - verrà messo a disposizione della magistratura e degli ispettori», afferma il direttore generale dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari (Apss), Pier Paolo Benetollo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook