Martedì, 26 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca 'Ndrangheta, l'avvocato Staiano: il pentito Mantella o mente o è stato preso in giro
SCOTT RINASCITA

'Ndrangheta, l'avvocato Staiano: il pentito Mantella o mente o è stato preso in giro

di
Il pentito vibonese per oltre tre ore controesaminato nel maxi processo
processo scott rinascita, Andrea Mantella, Salvatore Staiano, Calabria, Cronaca
L’avvocato Salvatore Staiano durante l’udienza nell’aula bunker di Lamezia Terme

«Lei o mente o è stato preso in giro», l’avvocato Salvatore Staiano sceglie di giocare a carte scoperte la partita con il collaboratore di giustizia Andrea Mantella. Tre ore di botta e risposta, cadenzati da momenti di tensione anche con i rappresentanti della Dda di Catanzaro, tanto da richiedere più volte l’intervento del collegio arrivato anche a minacciare di sospendere l’udienza.
Ieri nell’aula bunker di Lamezia Terme si è svolto il primo round della sfida più attesa negli ambienti giudiziari del processo Scott Rinascita. Mantella non è solo uno dei pentiti chiave della maxi inchiesta coordinata dalla Dda e Staiano non è solo il difensore di Giancarlo Pittelli figura cardine dell’impianto accusatorio. Le dichiarazioni del pentito infatti hanno portato al rinvio a giudizio del noto penalista coinvolto nell’inchiesta sulle presunte false perizie che avrebbero consentito a Mantella di lasciare il carcere. Comprensibile quindi l’attesa anche se più volte l’avvocato Staiano ha tenuto a precisare che non aveva alcuna intenzione di «difendere la sua persona». Fin dalle prime battute l’avvocato ha cercato di smontare la credibilità dell’ex boss scissionista vibonese divenuto collaboratore nel 2016.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook