Martedì, 15 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Ristora Calabria bis", approvato il nuovo avviso per microimprese e pmi. Dal 14 giugno le domande

"Ristora Calabria bis", approvato il nuovo avviso per microimprese e pmi. Dal 14 giugno le domande

Il dipartimento regionale al Lavoro, Sviluppo economico, Attività produttive e Turismo ha approvato la misura “Ristora Calabria bis” per la selezione e la concessione di aiuti alle imprese. La dotazione finanziaria è di tre milioni di euro. La gestione è affidata a Fincalabra.

L'avviso della Regione sul "Ristora Calabria bis"

Il nuovo bando riguarda il sostegno alla liquidità alle microimprese e alle pmi, operanti sul territorio regionale, che hanno subito gli effetti dell’emergenza Covid-19. La richiesta di contributo, compilata secondo il modulo di domanda (allegato A dell’avviso) disponibile sul sito Calabria Europa nella pagina dedicata alla misura, dovrà essere inviata utilizzando tassativamente la piattaforma informatica specifica che sarà resa disponibile dal soggetto gestore Fincalabra spa. L’intensità dell’aiuto a fondo perduto varia in base alle attività economiche (codice Ateco) ammesse a partecipare alla misura e con i requisiti di ammissibilità richiesti, così come descritte nell’avviso.

Scadenza della domande: dal 14 al 17 giugno

Lo sportello per l'inserimento delle domande aprirà il 14 giugno 2021 alle 10 e chiuderà il 17 giugno 2021 alle 18. Le domande dovranno essere compilate secondo le linee guida che saranno rese pubbliche sul portale istituzionale.

Orsomarso sul "Ristora Calabria bis":«Per garantire la ripresa economica»

«Prosegue il sostegno della Regione con una nuova misura di supporto al sistema economico e produttivo calabrese. Si tratta – dichiara l’assessore al Lavoro, Sviluppo economico e Turismo Fausto Orsomarso – di una risposta alle necessità di specifici settori, tra i più colpiti dalle limitazioni imposte dal Governo per contenere l'epidemia, con un contributo a fondo perduto destinato ai cinema, ai teatri e alle discoteche, ai bar e alle attività commerciali ubicate negli istituti scolastici superiori e negli aeroporti che non abbiano beneficiato delle risorse del bando Ristora Calabria». Orsomarso specifica, inoltre, che sono state inserite nuove figure potenzialmente beneficiarie, tra cui birrifici artigianali, scuole sci, piccole attività delle località sciistiche, scuole di danza, editori calabresi, organizzatori di eventi culturali. «L’obiettivo – dichiara Orsomarso – è di ampliare la platea dei soggetti partecipanti. Con il lavoro dell’intera macchina amministrativa regionale, dunque, abbiamo messo in campo tutte le risorse a nostra disposizione per consentire alle diverse realtà produttive di rimettersi in moto e garantire più in generale la ripartenza del sistema dell’economia e del lavoro della Calabria».

L'obiettivo della Regione Calabria sul "Ristora Calabria bis"

La Regione Calabria intende sostenere le Microimprese e PMI operanti sul territorio regionale che hanno subito gli effetti dell’emergenza Covid-19, attraverso la concessione di un aiuto sotto forma di contributo a fondo perduto – una tantum - sulla base di una procedura automatica (ex Art. 4 c. 1 del D. Lgs. 123/1998).

Gli aiuti sono concessi in conformità con le disposizioni di cui al par. 3.1 della Com. CE n° C(2020) 1863 final del 19/03/2020 e s.m.i., “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” e sulla base della Comunicazione C(2020) 3482 final del 21/5/2020 con cui la Commissione Europea ha approvato il Regime Quadro italiano State Aid SA.57021 (2020/N, ex 2020/PN) - Italy - COVID-19 Regime Quadro.

Chi sono i beneficiari del "Ristora Calabria bis"

Possono presentare domanda di partecipazione le Microimprese e PMI, che abbiano le seguenti caratteristiche:

  • sede legale e operativa in Calabria e codice ATECO 93.29.10 (discoteche), oppure codice ATECO 59.14.00 (cinema) o codice ATECO 90.04.00, codice ATECO 90.01.01, codice ATECO 90.02.09 (gestione di teatri e attività connesse di cui ai codici identificati specificatamente) riferito all’attività prevalente (attività indicata con Codice Ateco primario su InfoCamere, ad eccezione dell’attività di discoteca esercitata in una unità locale separata rispetto ad altra attività, il cui codice ATECO può risultare da Infocamere anche come codice ATECO secondario) che non siano già beneficiarie di RISTORA CALABRIA, di cui al DD n. 784 del 29.01.2021;
  • attività economiche ubicate all’interno di edifici e a servizio delle scuole secondarie di secondo grado della regione Calabria che non siano già beneficiarie di RISTORA CALABRIA, di cui al DD n. 784 del 29.01.2021;
  • attività economiche ubicate e operanti nell’ambito delle stazioni aeroportuali calabresi che non siano già beneficiarie di RISTORA CALABRIA, di cui al DD n. 784 del 29.01.2021;
  • attività economica con sede operativa nella Regione Calabria e con codice ATECO ricompreso nell’Allegato B al presente Avviso, riferito all’attività prevalente (attività indicata con Codice Ateco primario su InfoCamere) del richiedente;
  • associazioni Sportive Dilettantistiche (ASD) e Società Sportive Dilettantistiche (SSD), con sede operativa nella Regione Calabria, affiliate alla Federazione italiana Nuoto e/o alla Federazione italiana Nuoto Paralimpico, da almeno 3 anni in Calabria e che svolgono attività agonistica nelle diverse discipline acquatiche mediante atleti agonistici tesserati FIN per la stagione 2020/2021, regolarmente iscritte alla data di presentazione della domanda al registro Nazionale del CONI;
  • sede operativa nella Regione Calabria e con codice ATECO 58.11.00 Edizione di libri (attività indicata con Codice Ateco primario su InfoCamere).

 

Qual è la portata del contributo concedibile ai beneficiari?

L’aiuto è concesso nella forma di un contributo a fondo perduto una tantum. L’intensità dell’aiuto è per ciascuna impresa richiedente pari a:

  • € 10.000,00 (diecimila/00) per i soggetti di cui ai Codici Ateco 29.10 (discoteche), 59.14.00 (cinema), 90.04.00 (teatri), 90.01.01 (attività nel campo della recitazione), 90.02.09 (Altre attività di supporto alle rappresentazioni artistiche);
  • € 5.000,00 (cinquemila/00) per le attività economiche ubicate all’interno di edifici e a servizio delle scuole secondarie di secondo grado della regione Calabria;
  • € 5.000,00 (cinquemila/00) per le attività economiche ubicate e operanti nell’ambito delle stazioni aeroportuali calabresi;
  • € 5.000,00 (cinquemila/00) per i soggetti di cui con codice ATECO ricompreso nell’Allegato B al presente Avviso.

- massimo € 35.000,00 (trentacinquemila/00) da parametrarsi in base al numero di agonisti al 01/04/2021 per i soggetti Associazioni Sportive Dilettantistiche (ASD) e Società Sportive Dilettantistiche (SSD), con sede operativa nella Regione Calabria, affiliate alla Federazione italiana Nuoto e/o alla Federazione italiana Nuoto Paralimpico, da almeno 3 anni in Calabria e che svolgono attività agonistica nelle diverse discipline acquatiche mediante atleti agonistici tesserati FIN per la stagione 2020/2021, regolarmente iscritte alla data di presentazione della domanda al registro Nazionale del CONI.

  • da 5 a 99: 5.000 €
  • da 100 a 199: 10.000 €
  • da 100 a 199: 10.000 €
  • da 200 a 399: 16.000 €
  • da 400 in su: 35.000 €

- massimo € 40.000,00 (quarantamila/00) da parametrarsi in base alla dimensione riferita all’anno 2019 per i soggetti di cui al codice ATECO 58.11.00 Edizione di libri.

  • Grande editore (tiratura complessiva superiore a un milione di copie): 40.000,00 €;
  • Medio editore (tiratura complessiva compresa tra 100.000 e un milione di copie): 30.000,00 €;
  • Piccolo editore (tiratura complessiva compresa tra 5.001 e 100.000 copie): 20.000,00 €;
  • Micro editore: (tiratura complessiva non superiore a 5.000 copie): 10.000,00 €

L’aiuto concedibile non eccede comunque il fabbisogno di liquidità determinatosi per effetto dell’emergenza Covid-19, sulla base della dichiarazione resa dal legale rappresentante dell’impresa beneficiaria ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, pari ad un calo del fatturato medio mensile per l’anno 2020 che sia uguale o superiore al 33% del fatturato medio mensile dell’esercizio 2019, come riportato nel modello di domanda.

 

Entro quando sarà possibile presentare la domanda?

La richiesta dovrà essere presentata esclusivamente mediante lo sportello informatico reso disponibile dal Soggetto Gestore Fincalabra, accessibile tramite il link www.bandifincalabra.it e attraverso la pagina dedicata al bando del portale Calabria Europa.

Lo sportello per l'inserimento delle domande aprirà il 14 giugno 2021 alle ore 10.00 e chiuderà il 17 giugno 2021 alle ore 18.00. Le domande dovranno essere compilate secondo le linee guida che saranno rese pubbliche sul portale istituzionale.

La valutazione delle domande

Gli aiuti saranno concessi in base all’ordine cronologico di ricevimento delle domande. L’iter valutativo si concluderà a seguito della verifica della ricevibilità ed ammissibilità delle istanze ricevute. Le richieste saranno finanziate fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Fincalabra S.p.A., in qualità di Soggetto Gestore, è responsabile delle fasi di ricezione ed esame delle domande nonchè di quelle relative alla gestione finanziaria, comprensiva delle erogazioni ai beneficiari, dei controlli amministrativi, fisico-tecnici ed economico finanziari.

Erogazione del contributo per il "Ristora Calabria bis"

L'erogazione del contributo concesso avverrà in un’unica soluzione, successivamente all’ammissione a finanziamento, mediante accredito su conto corrente bancario o postale, acceso presso Istituti di credito o presso Poste Italiane, intestato al richiedente, con esclusione di IBAN collegati a carte di credito/debito, libretti postali e/o sistemi elettronici di pagamento.

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook