Martedì, 15 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Potenziamento del ciclo dei rifiuti, in Calabria previsti 11 nuovi impianti
STUDIO DEL CONAI

Potenziamento del ciclo dei rifiuti, in Calabria previsti 11 nuovi impianti

di
L’investimento necessario supererebbe i 150 milioni di euro

Trasformare i rifiuti raccolti in modo differenziato in nuova materia e in impianti che siano il più possibile vicini al luogo di raccolta, per abbattere così l’impatto ambientale e quello economico legato al trasporto. È l’obiettivo che si è posto il Conai (il consorzio nazionale imballaggi) per portare a un livello più elevato il servizio della differenziata nel Centro-Sud, dove negli ultimi dieci anni si sono registrati importanti miglioramenti nella percentuale di raccolta differenziata. Guardando alla realtà calabrese, spiccano le performance di Cosenza, dal 22% del 2013 al 61 del 2019, e Catanzaro, dal 10% del 2015 al 67 del 2019.
Il Consorzio nazionale ha quindi elaborato una valutazione del fabbisogno impiantistico del sistema Paese per rendere autonome le regioni del Centro-Sud, con un obiettivo di 165 nuovi impianti e un investimento di oltre 2 miliardi di euro che dovrebbe avere ricadute importanti anche sul piano occupazionale visto che le stime per il personale necessario a far funzionare i nuovi impianti parlano di assunzioni dirette di oltre 2.300 addetti, oltre a quelle dell’indotto. Il sistema di gestione in Calabria è attualmente disciplinato dalla legge regionale 14 del 2014, con gli Ato impegnati a costruire sistemi efficienti per i territori, andando verso forme di gestione associate e non più parcellizzate tra i vari Comuni.

L'articolo integrale potete leggerlo nell'edizione cartacea – Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook