Lunedì, 20 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca San Luca, gli affari tra Sud America, Land tedeschi e Sardegna
PLATINUM DIA

San Luca, gli affari tra Sud America, Land tedeschi e Sardegna

di
operazione platinum dia, Calabria, Cronaca
Un incontroin Calabria tra due indagati

I tentacoli dei clan della ’ndrangheta aspromontana, ossia quella di massimo livello e spessore criminale ed economico, avevano messo radici ben profonde e redditizie pure nel Land del Baden-Wurttemberg, nota località turistica della Germania. Ad infliggere, all’alba di ieri, un durissimo colpo alla famiglia Giorgi, alias “Boviciani”, di San Luca, è stata la maxi-operazione anticrimine e antidroga coordinata dalla Dda di Torino e compiuta dalla Dia in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato e dei Carabinieri e agenti delle polizie tedesche, spagnole e romene. In totale sono stati ben 33 gli arresti compiuti; oltre 60, invece, le persone iscritte nel registro degli indagati (per 13 il gip ha negato l’arresto). Il clan Giorgi “Boviciani”, stando a quanto emerso dall'inchiesta, è accusato di aver gestito un traffico internazionale di stupefacenti che coinvolgeva, oltre a Calabria, Piemonte, Sardegna e Sicilia, anche il Land del Baden, in Germania, dove i Giorgi gestivano una catena di ristoranti chiamati “Paganini”. Momento fondamentale delle indagini sono state delle intercettazioni ambientali registrate ad Alghero, in cui gli indagati avrebbero fatto riferimento alla consegna di una grossa partita di droga al confine fra Germania, Olanda e Belgio.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook