Martedì, 15 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Calabria, lo spettro dissesto su molti Comuni
RISCHIO DEFAULT

Calabria, lo spettro dissesto su molti Comuni

di
Una sentenza della Consulta stoppa il piano di rientro trentennale dai debiti. L’arco temporale scende a 5 anni
dissesto corte costituzionale, Calabria, Cronaca
La Corte Costituzionale

Una recente sentenza della Corte costituzionale rischia di provocare il default di decine di Comuni calabresi con una situazione finanziaria non allegra. La Consulta ha di fatto bocciato il ripiano trentennale dei debiti, dichiarando illegittima una norma inserita in un decreto legge approvato nel 2019 e finalizzata a evitare il dissesto dei Municipi. In questo modo i tempi per azzerare i passivi si ridurrebbero a un triennio comunque o ad un arco temporale non eccedente la durata residua del mandato del sindaco o del presidente della Provincia, ovvero per gli enti in predissesto nel periodo di ripiano previsto dal piano di riequilibrio pluriennale, provocando uno sbilancio notevole. In molti casi, con lo stop al ripiano trentennale, il rischio dissesto è più di un’ipotesi. In Calabria, secondo uno studio condotto dalla Fondazione Ifel dell’Anci, sono 214 su un totale di 404 (con una percentuale pari al 53%) i Comuni potenzialmente interessati dalla sentenza della Corte costituzionale.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook