Venerdì, 07 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Calabria, alta pressione sulle Rianimazioni
CORONAVIRUS

Calabria, alta pressione sulle Rianimazioni

di
Ieri è stato registrato il tasso più elevato d’Italia di accessi giornalieri (4,6%) rispetto alla capacità dei reparti regionali (152)

Il virus è diventato il lievito velenoso nel quale è impastato il nostro tempo presente. Un tempo che ricomincia ogni giorno dallo stesso punto, quello di una contabilità drammatica che allunga i suoi lacci verso una dimensione fuori controllo. Il dato sulle ospedalizzazioni del Ministero della Salute, registrato nelle ultime 24 ore, fotografa una situazione di allarme in Calabria col valore più alto d’Italia del tasso di ingressi del giorno in Rianimazione rispetto alla capienza. Sette nuovi ricoverati (il saldo tra ingressi e dimissioni è, invece, di +1) rispetto ai 152 posti complessivamente disponibili forniscono il 4,6% rispetto alla media nazionale che è stata del 2,7%. Anche il rapporto con i pazienti ricoverati è il più alto (16,3%). L’occupazione complessiva ha raggiunto il 28,3% (altri tre posti e sarà superata la soglia del 30%). Il tasso di occupazione dell’area medica scende al 49,5% grazie all’attivazione dei nuovi posti (dei 38 posti finora aggiunti).

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook