Giovedì, 26 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vibo, giudice corrotto dal clan Bellocco: due rinvii a giudizio
LA DECISIONE

Vibo, giudice corrotto dal clan Bellocco: due rinvii a giudizio

di
Altri cinque indagati avevano invece già optato per il rito abbreviato
corruzione magistrato, Gregorio Puntoriero, Vincenzo Puntoriero, Calabria, Cronaca
Tribunale di Catanzaro

Il gup distrettuale di Catanzaro Matteo Ferrante ha rinviato a giudizio Vincenzo Puntoriero, 67 anni, domiciliato a Vibo e Gregorio Puntoriero, 41 anni di Vibo coinvolti nell’inchiesta sulla corruzione di un magistrato per ottenere in cambio la scarcerazione di alcuni esponenti della cosca di ‘ndrangheta dei Bellocco. Il processo per i due Puntoriero, difesi dagli avvocati Salvatore Staiano e Vincenzo Cicino, avrà inizio il 24 novembre a Catanzaro. Altri cinque indagati avevano invece già optato per il tiro abbreviato. Tra questi spicca il nome dell’avvocato Armando Veneto. Oltre al presidente del consiglio delle Camere penali italiane compariranno davanti al gup il 23 giugno Vincenzo Albanese, Domenico Bellocco, Giuseppe Consiglio e Marcellino Rosario. Gli indagati devono rispondere, a vario titolo, di corruzione in atti giudiziari aggravata dal metodo mafioso e concorso esterno in associazione mafiosa.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook